Menu

Materiali eco: apre a Firenze il Matrec, banca dati della sostenibilità

matrec 250x166Apre a Firenze il nuovo centro Matrec, banca dati di materiali ambientalmente sostenibili riciclati e naturali, fulcro dei progetti innovativi dei prossimi anni, ora a disposizione di aziende, architetti, designer e studenti.

Il centro appena inaugurato si trova presso la nuova sede del corso di laurea in Disegno industriale dell'Università di Firenze, a Calenzano, e ospita materiali di vario tipo - plastica, carta, gomma, legno, juta, cotone, cocco, kenaf – che saranno quindi resi disponibili a tutti i progettisti per essere toccati e testati. 

In altre parole, si tratta di una vetrina di materiali per il design, l'edilizia, la moda e altro, tutti eco e provenienti dalla banca dati Matrec. Il nuovo centro nasce dalla collaborazione tra il corso di laurea e il Centro Sperimentale del Mobile, capofila di Cento il Polo regionale di Innovazione per gli interni, già promotori del progetto Green Home.

Inoltre, il centro si inserisce inoltre nelle attività di Ecomovel, progetto MED europeo che ha come fine quello di mettere in rete e testare strumenti rivolti all'innovazione delle pmi del settore dell'arredo.

Al timone di questa realtà c'è l'architetto Marco Capellini, che è appunto ideatore e amministratore di Matrec. "In un mercato globale sempre più caratterizzato da prodotti ambientalmente sostenibili, esiste la necessità di affiancare e guidare le aziende ad essere maggiormente competitive. L'apertura de centro Matrec rappresenta una grossa opportunità per sviluppare progetti eco-innovativi in sinergia tra studenti e imprese. Dallo scorso settembre Matrec è diventata piattaforma internazionale con l'obiettivo di essere il punto di riferimento della progettazione ecosostenibile. Non a caso siamo in procinto di aprire un centro materiali anche a San Paolo del Brasile dove siamo operativi da tre anni", ha spiegato Capellini.

Dimentichiamo l'era in cui era possibile toccare con mano i materiali solo in occasioni speciali. Non occorre spostarsi da una fiera all'altra, il Matrec offre ora la possibilità di conoscere materiali innovativi e nuove tendenze in un unico luogo fisico.

Anna Tita Gallo

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.

Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network