Menu

Riccardo Marchini - AD Acquaviva ItaliaCon il nuovo impianto per il trattamento dei boccioni in Pet ritirati dai clienti, Acquaviva Italia completa la filiera green che parte delle fonti di imbottigliamento e arriva fino al riciclo della plastica dei contenitori per successivi riutilizzi.

È stato inaugurato nella sede di Lograto (BS) l'impianto per il riciclo della plastica dei boccioni d'acqua in Pet ritirati dai clienti. Il processo produttivo parte proprio dalle due fonti di proprietà in Veneto fra le Piccole Dolomiti sopra i 1.500 metri e in Molise nell'incontaminata zona della sorgente Cannavine, dove l'acqua sgorga attraverso molti strati di rocce e minerali, ricca di proprietà organolettiche importanti.

Gli stabilimenti di imbottigliamento sono situati accanto alle fonti, in modo da garantire la purezza dell'acqua. I boccioni pieni vengono stoccati nei magazzini situati su tutto il territorio nazionale in attesa di essere consegnati al domicilio dei clienti direttamente dal personale dell'azienda entro 10 giorni dall'imbottigliamento.

La società provvede poi a ritirare i boccioni vuoti dai clienti e ad avviarli al trattamento per il riciclo. Il riciclaggio dei boccioni - che avviene attraverso il procedimento certificato RiPET - comprende diverse fasi: la prima lavorazione avviene macinando i contenitori e dividendo i diversi tipi di plastica.

I sacchi di macinato, stoccati in appositi silos, vengono ritirati da aziende specializzate in produzione di filati plastici che vengono utilizzati per la produzione di differenti prodotti come spazzole, scope e prodotti per la casa.

"Grazie alle fonti di proprietà e agli impianti d'imbottigliamento - sottolinea Riccardo Marchini, Amministratore Delegato di Acquaviva Italia - possiamo garantire una filiera corta e certificata che porta l'acqua dalla sorgente al bicchiere dei clienti in meno di dieci giorni. Con questo impianto completiamo la filiera green confermando l'impegno dell'azienda nel mantenere il rispetto per l'ambiente circostante durante le proprie attività".

GreenBiz.it

Network