Menu

tettopannelli

Si informano gli operatori che, ai sensi di quanto previsto dalla Delibera dell’Autorità 84/2012/R/EEL, e dalle successive modifiche apportate dalla deliberazione 243/2013/R/EEL, il GSE sta procedendo a sospendere l’erogazione degli incentivi nonché l’efficacia delle convenzioni di Ritiro Dedicato e Scambio sul Posto nei confronti degli impianti di produzione di energia elettrica con potenza superiore a 6 kW, già connessi alla rete di bassa tensione ed entrati in esercizio alla data del 31 marzo 2012 e per gli impianti di potenza fino a 50 kW, già connessi alla rete di media tensione ed entrati in esercizio alla medesima data, per i quali è stato segnalato, dalle imprese distributrici competenti, il mancato adeguamento alle prescrizioni dell’Allegato A.70 del Codice di Rete.

I titolari degli impianti interessati dalla sospensione delle convenzioni e/o dell’erogazione degli incentivi riceveranno dal GSE una notifica a mezzo e-mail con i riferimenti dell’impianto e del relativo rapporto contrattuale oggetto di sospensione.

Si specifica che la suddetta sospensione non comporta alcuna decurtazione degli incentivi spettanti, fermo restando che il ripristino dell’erogazione dei corrispettivi “sospesi” potrà avvenire esclusivamente a seguito della comunicazione dell’impresa distributrice competente che attesti l’avvenuto adeguamento dell’impianto di produzione.

Per eventuali chiarimenti in merito è possibile contattare, dal lunedi al venerdi dalle ore 9,00 alle 18,00 il numero verde 800.16.16.16 (da telefono fisso) o il numero 199.20.60.20 (da telefono mobile, secondo il proprio piano tariffario).

Ufficio stampa GSE

LEGGI anche:

Incentivi FER non fotovoltaiche: pronto il decreto, ecco le nuove tariffe

Aeeg, da ottobre bollette luce e gas più salate. Codacons: intervenire sulla tassazione

Rinnovabili: allarme aumenti per i piccoli impianti idroelettrici

GreenBiz.it

Network