Menu

Nella città di Milano è stato attivato nel 2012 il nuovo programma di gestione dei rifiuti urbani che prevede l'introduzione della raccolta porta a porta della frazione organica (FORSU). Tale novità rientra in un più ampio quadro nazionale ed europeo di sviluppo incentrato sulla riqualificazione dei rifiuti come risorse rinnovabili.


I primi dati forniti da AMSA mostrano ottimi risultati della raccolta della FORSU introdotta in alcune zone della città. La FORSU, come carta, vetro e altri materiali la cui filiera di ritiro e riciclo è già da anni in pieno svolgimento, deve trovare una sua collocazione che ne diminuisca l'impatto ambientale ed insieme sia in grado di valorizzarla come risorsa.

Il GRUPPO RICICLA dell'Università degli Studi di Milano – DiSAA si occupa da tempo delle problematiche riguardanti la gestione della FORSU e ha acquisito vasta esperienza nello sviluppo di tecnologie e processi di digestione anaerobica, proponendo quest'ultima come la migliore biotecnologia disponibile per il trattamento della FORSU.

Nell'ambito del progetto congiunto GRUPPO RICICLA – UNIMI/Ecodeco-A2A volto alla valorizzazione della frazione organica dei rifiuti solidi urbani, verrà illustrata una soluzione impiantistica innovativa di digestione anaerobica "tipo dry" che permette di produrre energia e fertilizzanti rinnovabili ed al contempo di recuperare acqua purificata, seguendo il concetto di "TRIPLO RENEWABLE: nutrients, energy, water".

La soluzione illustrata durante il Convegno, introducendo soluzioni tecnologiche e gestionali innovative, si propone all'avanguardia e di grande potenzialità per lo sviluppo della filiera biogas-biometano. Il convegno ha rappresentato un'utile occasione per fare il punto sulla raccolta differenziata nella città di Milano e trovare idonee soluzioni per la sua gestione in una logica di forte interazione tra conoscenza universitaria, imprese, amministrazioni pubbliche, istituzioni e società civile.

Ufficio Stampa Università degli Studi di Milano

Chi siamo

Network