Menu

consumi elettricita aprile 2014Ancora in calo i consumi di energia elettrica. I primi sei mesi del 2014 hanno fatto registrare un calo della della produzione netta del 4% rispetto allo stesso periodo del 2013, con 132.057 GWh.

Ma le rinnovabili continuano a dare ottimi risultati, nonostante i detrattori, coprendo oltre il 40% della produzione totale da Gennaio a Giugno. Idroelettrico, eolico, fotovoltaico e geotermoelettrico arrivano da soli a 53.068 GWh.

Anche se il saldo estero è stato positivo (+ 4,1%), il valore della richiesta di energia elettrica è arrivato a 152.949 GWh, in calo del 3% rispetto ai livelli del 2013.

Sono questi i nuovi dati resi noti da Terna nel suo Rapporto mensile sul sistema elettrico. Nessuna sorpresa, visto che già a maggio e ad aprile era stato evidenziato un calo dei consumi rispetto ai dati dell'anno precedente.

Giugno 2014 - Per quanto riguarda il mese appena trascorso, vi è stata una richiesta di energia elettrica pari a 25,9 miliardi di kWh, in calo dello 0,8% rispetto a quella registrata a giugno 2013. In negativo il saldo di energia con l’estero (-5,6%).

A giugno, rispetto allo scorso anno, sono aumentati in particolare il termoelettrico con 12.853 Gwh contro i 12.718 del 2013 e il geotermoelettrio con 459 GWh contro i 430 del 2013. Netto calo del 9,7% dell'eolico, ma il fotovoltaico passa da 2765 a 2819 GWh dal 2013 al 2014, come mostra la tabella di seguito, da cui emerge come idroelettrico, eolico, fotovoltaico e geotermoelettrico abbiano raggiunto 53.068 GWh.

terna giugno 2014

Primo semestre 2014 - Nel primo semestre 2014 il valore cumulato della produzione netta (132.057 GWh) è calato del 4% rispetto allo stesso periodo del 2013.

Su base semestrale, da gennaio a giugno 2014, c'è stato un aumento dell'11% della produzione idroelettrica pari al 53% di tutte le rinnovabili e un calo del 10 di quella termoelettrica. Cresce anche il fotovoltaico, passando dai 10.853 Gwh del 2013 agli 11.781 del 2014 (+8,6%).

terna 1semestre2014

Così come a giugno, anche durante il primo semestre dell'anno l'eolico ha fatto registrate un netto calo del 8,1% circa, pari a 700 GWh in meno, come mostra la tabella.

terna offerta 2014

Differenze geografiche. A livello territoriale, la variazione di giugno 2014 è risultata differenziata anche se ovunque negativa: al Nord -0,5%, al Centro -1,3% e al Sud -1,0%. Nel primo semestre 2014, il Nord ha fatto registrare la maggiore richiesta di energia elettrica.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Energia elettrica, Terna: calo dei consumi annui, mentre il fotovoltaico cresce

Energia elettrica, Terna: calano i consumi ad aprile ma crescono le rinnovabili

GreenBiz.it

Network