Menu

renewable-energy-offshoreIn Scozia cresce la produzione di energia da rinnovabili. Queste ultime sono diventate la fonte numero uno. Se si escludono i rifiuti non biodegradabili, il paese ha raggiunto la cifra record di 53,7 TWh. L'anno precedente era di 41,2 TWh, con un incremento del 30 per cento. A crescere è stato soprattutto l'eolico.

Sono questi i dati forniti dal governo britannico e relativi agli ultimi anni. Una delle principali novità riguarda il nucleare, superato dalle energie rinnovabili, queste ultime destinate a diventare anche a lungo termine la principale fonte di energia elettrica della Scozia. Nel 2013, la bioenergia ha rappresentato il 34 per cento della produzione da fonti rinnovabili (di cui 17 per cento da biomasse vegetali e il 10 per cento dal gas di discarica), mentre l'eolico onshore ha conquistato il 32 per cento, il 21 per cento l'offshore, l'8,8% l'idroelettrico e il 3,8 per cento il fotovoltaico.

EOLICO - Dalla nuova analisi è emerso che la generazione eolica offshore è aumentata del 52 per cento, arrivando al livello record di 11,4 TWh, per via dell'aumento della capacità. Bene anche l'eolico onshore, aumentato del 40 per cento, arrivando a quota 17,0 TWh, grazie alla maggiore capacità e alla superiore velocità del vento, soprattutto nel secondo e terzo trimestre dell'anno 2013. Le turbine eoliche in Scozia da sole hanno generato abbastanza elettricità da alimentare tre milioni di abitazioni nel Regno Unito.

IDROELETTRICO - In calo invece la produzione di energia dall'idroelettrico, diminuita dell'11 per cento, a 4,7 TWh, ma in parte dovuta anche ai livelli di piovosità che nel 2013 sono stati l'8,8 per cento inferiori a quelli del 2012.

BIOMASSE – La generazione di bioenergia è aumentata del 24 per cento nel 2012, con un record di 18,5 TWh. All'interno di questa cifra, la generazione biomassa vegetale è più che raddoppiata. La generazione di co-combustione è diminuita invece dell'83 per cento.

FOTOVOLTAICO - La produzione ha mostrato il maggiore incremento assoluto rispetto all'anno prima, pari al 67 per cento, passando da 0,7 TWh a 1,2 TWh, grazie a un aumento della capacità.

NUCLEARE – La vera novità è questa. Nella prima metà del 2014, l'energia prodotta da fonti rinnovabili ha superato quella dal nucleare, evidenziando il vasto potenziale delle energie pulite nei confronti dell'atomo.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Scozia: 100% di energia rinnovabile entro il 2020?

Rinnovabili: sorgerà in Scozia la più grande centrale di energia marina al mondo

GreenBiz.it

Network