Menu

bollette rincari

Bollette luce e gas in rialzo: dal 1° luglio si pagherà di più, in particolare +4.3% per la luce e +1.9% per il gas. Causa? Il rincaro dei costi sull’approvvigionamento e la significativa crescita di quelli sostenuti dal Gestore della rete (Terna) per il mantenimento in equilibrio del sistema elettrico. A darne notizia è la stessa Autorità per l’Energia.

Pochi mesi di ribasso dunque, registrati nei primi due trimestri dell’anno, subito “annullati” da un rincaro. Tuttavia sembra che si avrà comunque un risparmio complessivo per le famiglie di circa 70 euro nell’arco dei 12 mesi del cosiddetto ‘anno scorrevol È (1 ottobre 2015 – 30 settembre 2016).

Secondo quanto riferito dall’Autorità, infatti, la spesa per l’elettricità della famiglia tipo (che ha consumi medi di energia elettrica di 2 mila kWh all’anno e di mille 400 metri cubi annui di gas) sarà di 503 euro, ovvero tre in meno, -0,6%, sul periodo precedente), mentre per il gas di mille 68 euro, quindi 67 in meno, -5,9%, sul precedente anno scorrevole.

I rincari sono dovuti non solo all’aumento dei costi per le materie prime, ma soprattutto a quelli del Gestore della rete, i cosiddetti costi di dispacciamento. “Con l’attività di monitoraggio dei mercati, condotta sistematicamente dall’Autorità negli ultimi due mesi, sono emerse una serie di criticità in alcune aree del Paese, riconducibili alle strategie anomale adottate da diversi operatori sul mercato all’ingrosso dell’energia elettrica” spiega l’Autorità.

Tali criticità avrebbero portato ad un rilevante aggravio di costi per il sistema e ad una alterazione del normale meccanismo di formazione dei prezzi nei mercati. Per questo è stato avviato un procedimento (delibera 342/2016/E/eel) che intima la cessazione immediata delle condotte anomale ancora in corso e prevede l’eventuale adozione di altre misure regolatorie,

L’Autorità si riserva inoltre di avviare anche procedimenti sanzionatori per l’accertamento di eventuali violazioni del Regolamento europeo sull’integrità e la trasparenza dei mercati energetici all’ingrosso (REMIT) e nel frattempo ha trasmesso il provvedimento all’Antitrust per i possibili profili anti concorrenziali.

Roberta De Carolis

LEGGI anche:

- Aeeg, da ottobre bollette luce e gas più salate. Codacons: intervenire sulla tassazione

- Bollette: da aprile diminuirà il gas. Risparmieremo 90 euro all’anno

GreenBiz.it

Network