Menu

pannelli solari Nel New Mexico (Stati Uniti) l'elettricità proveniente da pannelli solari con celle ultrasottili verrà venduta ad un prezzo inferiore rispetto all'elettricità ricavata dal carbone. L'energia solare sarà più economica di 4-8 centesimi rispetto all'energia proveniente dallo sfruttamento di fonti fossili come il carbone.

È quanto emerso a seguito di un accordo tra El Paso Electric Company e First Solar. L'elettricità sarà venduta da First Solar ad El Paso Electric Company per 5,8 centesimi per KWh, un prezzo minore rispetto all'energia proveniente dal carbone, venduta per 10-14 centesimi al KWh.

L'impianto di riferimento, per quanto riguarda la provenienza dell'energia solare, viene denominato Macho Springs Solar Park, è collocato nel New Mexico e presenta una capacità di generazione di elettricità pari a 50 MW. Ciò che appare particolarmente interessante al riguardo, è il fatto che negli Stati Uniti il costo per l'elettricità a livello residenziale si aggira attorno agli 11,4 centesimi per KWh, che è il doppio del prezzo a cui l'impianto solare del New Mexico produrrà elettricità.

Il costo tipico statunitense per energia elettrica proveniente da pannelli solari a celle ultrasottili è di 16,3 centesimi per KWh, cioè 2.8 volte in più rispetto all'impianto solare del New Mexico. Anche da un confronto con i prezzi più bassi per l'energia elettrica negli Stati Uniti, si tratta di una opportunità considerata conveniente e competitiva.

Si tratta di dati che potrebbero confermare il successo dell'utilizzo di pannelli solari a celle ultrasottili al fine di ricavare energia elettrica a basso costo. Secondo uno studio condotto da parte della Harvard Medical School, l'energia elettrica ricavata da centrali a carbone presenta un costo aggiuntivo per KWh, che può spaziare dai 9 ai 27 centesimi, da calcolarsi in salute. L'accordo per l'acquisto di energia tra El Paso Electric Company e First Solar dovrebbe essere firmato ufficialmente a giugno 2013.

Marta Albè

GreenBiz.it

Network