Menu

eolicodecretofer

Incentivi rinnovabili ancora in lieve rialzo. Il Gse ha aggiornato il contatore degli oneri delle fonti rinnovabili elettriche diverse dal fotovoltaico rivelando che la cifra, considerata fino a luglio, arrivava a circa 5,736 miliardi di euro.

Gli ultimi aggiornamenti, relativi al mese di maggio erano pari a 5,747 miliardi di euro. Circa 11 milioni in più a disposizione rispetto all'ultima stima e in netto calo rispetto ai numeri apparsi nei mesi precedenti.

Ad aprile infatti il costo indicativo degli oneri delle fonti rinnovabili elettriche era pari a circa 5,765 miliardi di euro mentre a marzo la cifra si era attestata attorno a 5,705 miliardi.

Queste cifre si riferiscono agli incentivi riconosciuti agli impianti alimentati da fonti rinnovabili diversi da quelli fotovoltaici.

Ricorda inoltre il Gse che il contatore dà conto degli oneri di incentivazione per gli impianti incentivati con il provvedimento CIP 6, con i Certificati Verdi, con le Tariffe Onnicomprensive ai sensi del D.M. 18/12/2008. Si riferisce anche agli impianti incentivati mediante il Conto Energia per il Solare Termodinamico, agli impianti ammessi ai registri in posizione utile o vincitori delle procedure d'asta ai sensi del D.M. 6/7/2012 e agli impianti i cui Soggetti Responsabili hanno presentato richiesta di ammissione agli incentivi del D.M. 6/7/2012 a seguito dell'entrata in esercizio.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Incentivi rinnovabili non FV: la fine si allontana un po', ma il futuro È incerto

Incentivi Fer non fotovoltaiche: meno rinnovabili, più inceneritori? Il clima 'si scalda'

Incentivi rinnovabili non FV: le proposte di modifica

Incentivi rinnovabili non FV: la fine è più vicina. E il nuovo decreto?

Incentivi rinnovabili non FV: 5,705 miliardi di euro. La fine si avvicina

Incentivi rinnovabili non FV: 279 mln alla fine. Gse aggiorna contatore

GreenBiz.it

Network