Menu

immagineSì dal CdM per gli impianti eolici pugliesi. È quanto si apprende da una nota ufficiale. Il via libera arriva "in considerazione dell'interesse pubblico all'incremento di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile, quale obiettivo primario a livello nazionale e comunitario".

Certo, bisognerà procedere alle verifiche e alle prescrizioni richieste dagli Enti coinvolti in sede di conferenza di servizi, ma il Cdm ha deliberato che esiste la possibilità di procedere alla costruzione e all'esercizio di impianti eolici nei seguenti Comuni in provincia di Foggia:

Apricena, San Severo, Sant'Agata di Puglia, Rocchetta Sant'Antonio, Foggia e Orsara di Puglia.

Per gli impianti eolici da realizzarsi nei Comuni di Palmariggi (Lecce) e Foggia – Località "San Jacovitt", il Consiglio ha deliberato che gli stessi possono essere realizzati alle seguenti condizioni:

Palmariggi - sottoposizione agli adempimenti in materia di VIA;
Foggia – Località "San Jacovitt" – rispettare la distanza minima pari a 500 metri dai vincoli architettonici ed archeologici esistenti.

Solo pochi giorni fa il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso della società Farpower2 s.r.l. relativo ad un parco eolico da 141MW. È stata infatti bocciata la posizione della Regione Puglia nel corso dell'iter autorizzativo: i parchi eolici non possono ricadere nella procedura di VIA solo perché ne viene considerato l'impatto visivo.

Leggi anche:

Eolico, bocciata dal Cds Regione Puglia. No a VIA per impatto visivo

GreenBiz.it

Network