Menu

eolico uccelli parchi eoliciPale eoliche e impatto sugli uccelli. Se ne discute da tempo, dato che le collisioni tra uccelli e turbine eoliche sono viste come uno dei principali impatti negativi sull'ambiente dell'eolico off-shore. Sembra proprio che gli uccelli acquatici siano più intelligenti di quanto pensassimo. Il problema però per alcuni continua a sussistere, dato che un'azienda del Wyoming ha ricevuto una multa da 2,5 miliardi di dollari per via dell'impatto delle pale eoliche sui volatili.

Una nuova ricerca, condotta dal British Trust for Ornithology, dall'Università di Highlands e dall'Environmental Research Institute Islands, ha fornito nuove stime sul numero di uccelli marini che altera i propri percorsi di volo per evitare di scontrarsi con le turbine. Secondo gli esperti, il 99% degli uccelli marini varierà il proprio percorso e eviterà di scontrarsi con le pale eoliche.

Gli esperti sottolineano comunque che, nonostante l'intelligenza di alcuni uccelli marini nel variare percorso, esiste ancora un rischio significativo per altri uccelli. E inoltre vi sarebbero ancora molte lacune conoscitive per quanto riguarda le specie a rischio. I comportamenti degli uccelli rispetto ai parchi eolici variano da specie a specie. Ad esempio, secondo i ricercatori, i gabbiani possono risultare molto meno prudenti. La speranza degli esperti è di colmare al più presto le lacune per quanto riguarda la conoscenza del comportamento di diversi tipi di uccelli all'interno di parchi eolici off-shore.

L'impatto delle pale eoliche sui volatili sarebbe evidente, dato che Wind PacifiCorp Energy dovrà pagare una multa da 2,5 milioni di dollari. La società è stata dichiarata colpevole della morte di numerosi uccelli protetti in Wyoming. Avrebbe violato la legge federale e il trattato Migratory Bird.

Dal 2009 ad oggi sarebbero stati trovati morti oltre 370 uccelli all'interno di parchi eolici, tra cui 38 aquile reali e 336 altri volatili protetti, come falchi, merli, allodole, scriccioli e passeri. Si tratta della seconda azienda dichiarata colpevole in questo ambito. Lo scorso anno era toccato a Duke Energy.

PacifiCorp Energy dovrà adottare un piano per ridurre le morti degli uccelli e mitigare l'impatto dei parchi eolici. 400 mila dollari sul totale della multa andranno alla North American Wetlands Conservation Fund e il restanti denaro sarà devoluto ad altre organizzazioni che si occuperanno di progetti per preservare l'aquila reale e per ridurre al minimo l'impatto degli impianti eolici sui volatili.

Marta Albè

Leggi anche:

Eolico: pale nere per limitare l'impatto delle centrali sugli uccelli

GreenBiz.it

Network