Menu

immagineL'industria eolica statunitense ha risposto all'estensione della Production Tax Credit del 2013 avviando la costruzione di un numero storico e senza precedenti di nuovi impianti eolici.

Alla fine del 2013 c'erano oltre 12.000 MW di nuova capacità in costruzione, con un record di 10.900 MW tutti iniziati nel corso del quarto trimestre. È quanto emerge dal report dell'American Wind Energy Association (AWEA) “U.S. Wind Industry Fourth Quarter 2013 Market Report”.

I progetti eolici in costruzione potrebbero alimentare l'equivalente di 3,5 milioni di case americane, ovvero tutte le famiglie di Iowa, Oklahoma e Kansas messe insieme. Un numero record come lo è pure quello dei Power Purchase Agreements (PPA) firmati nel 2013. Almeno 60 PPA per quasi 8.000 MW sono stati firmati da utilities e degli acquirenti aziendali, di cui 5.200 MW non ancora in costruzione.

"Questi risultati mostrano che la Production Tax Credit continua a essere una politica efficace ed efficiente, trainando miliardi di dollari di investimenti privati nella nostra economia, favorendo un nuovo settore manifatturiero degli Stati Uniti e creando vantaggi economici per le comunità in tutta l'America", ha detto il CEO Tom Kiernan.

wind capacity

La crescita record non è solo merito della Production Tax Credit (che fornisce 2,3 centesimi di dollari per chilowattora per i primi 10 anni del progetto), ma anche di investimenti in innovazioni tecnologiche che hanno guidato il costo dell'energia eolica verso un ribasso del 43 per cento in soli quattro anni. Alcuni degli stati maggiormente interessati dalla forte crescita del settore nel prossimo anni sono Texas, Iowa, Kansas, North Dakota e Michigan.

wind capacity2

wind capacity3

"In assenza di politiche a lungo termine, l'industria eolica non deve essere lasciata fuori mentre il Congresso decide la via da seguire in materia di energia", ha detto Kiernan. "La PTC è una politica di grande successo e il Congresso deve agire rapidamente per estenderla e fare in modo di mantenere un ambiente di business stabile, in modo che l'energia eolica possa continuare a fornire energia sempre più conveniente, autoprodotta e pulita”.

Roberta Ragni

Leggi anche:

Fotovoltaico, eolico e auto elettriche: la rivoluzione energetica degli USA è già qui

Fiscal Cliff: cosa cambia negli Usa per le rinnovabili e la mobilità sostenibile

Eolico: 2012 anno dei record per gli USA

GreenBiz.it

Network