Menu

HybridonNovità per i sistemi di accumulo. Nasce da ASD una nuova batteria ibrida che funziona come sistema autonomo, scollegando dalla rete gli edifici. Essa è infatti in grado di fornire l'energia che occorre per l'autoconsumo.

Sviluppato in Germania, il nuovo sistema di storage promette di aumentare in modo significativo il grado di autosufficienza di una famiglia, oltre l'80% rispetto alle batterie esistenti. E tutto racchiudendo in un unico dispositivo i vantaggi dei sistemi stand-alone e dello storage “grid-tie”.

E a prezzi contenuti, assicura ASD, secondo cui a tenere bassi i costi sarebbe il numero ridotto di componenti. La nuova batteria ibrida potrebbe costare il 20-30% in meno rispetto alle colleghe agli ioni di litio, già presenti sul mercato.

La batteria ibrida combina i principi di funzionamento ed i vantaggi di entrambe le tecnologie: funziona come un sistema autonomo e scollega la casa dalla rete finché le batterie sono in grado di fornire energia sufficiente. Gli edifici, siano essi abitazioni o uffici, quindi non hanno bisogno di ulteriore energia da forniture esterne. A volte, quando la capacità della batteria è insufficiente, il sistema procura automaticamente la quantità addizionale di energia richiesta dalla rete elettrica. Il flusso di corrente viene regolato tramite un filtro controllato da computer e sviluppato appositamente per la batteria ibrida.

Il principio di funzionamento della batteria ibrida della ASD aumenta significativamente l'autosufficienza rispetto a quella ottenuta con i sistemi esistenti. Ci vuole inoltre meno di un millisecondo per passare tra le due modalità di funzionamento, in questo modo il passaggio non viene rilevato né dall'utenyte né dagli elettrodomestici.

Tutti i sistemi di batterie esistenti sul mercato hanno pro e contro. Siamo riusciti a combinare tutti i vantaggi in un sistema di stoccaggio evitando i numerosi svantaggi. I proprietari delle abitazioni possono quindi davvero utilizzare la potenza generata in loco interamente per se stessi, e questa non è un'opzione offerta da altri sistemi di batterie”, spiega Wolfram Walter, Amministratore Delegato di ASD ed esperto di sistemi di storage. “Con l'introduzione della nostra tecnologia ibrida, abbiamo compiuto un altro grande passo per rendere i sistemi di batterie più efficienti e soprattutto più convenienti, una vera pietra miliare per lo stoccaggio dell'energia elettrica”.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Sistemi di accumulo: il costo energetico dello storage per eolico e fotovoltaico

Sistemi di accumulo per fotovoltaico: parola d'ordine autoconsumo

Sistemi di accumulo: nuove batterie per stoccaggio energia del fotovoltaico

Sistemi di accumulo per fotovoltaico: quanto convengono? E chi spaventano?

GreenBiz.it

Network