Menu

dazi cina usa taiwanFotovoltaico in crescita nel mercato globale dell'energia. Complici anche una legislazione sempre più favorevole, anche se non ovunque, e la necessità di rafforzare l'autosufficienza e la sicurezza energetica, il solare sta spingendo il piede sull'acceleratore. E se i volumi di vendita sono concentrati soprattutto nell'area Asia-Pacifico, vi è un forte trend di crescita anche in altri mercati.

È questa l'analisi di Frost&Sullivan, secondo cui il mercato ha avuto un fatturato di 59,84 di miliardi di dollari nel 2013 e stima che questa cifra potrebbe più che raddoppiare fino a raggiungere 137 miliardi di dollari entro il 2020.

Secondo il Global Solar Power Market, la domanda globale di fotovoltaico nel 2014 sarà dominata ancora dalle regioni dell'Asia-Pacifico, che rappresenteranno circa il 46 per cento della capacità installata di fotovoltaico annuale. Cina, Giappone, India e Australia continueranno ad essere i primi quattro paesi a guidare la domanda.

Con i prezzi dei pannelli che scendono drasticamente, i produttori asiatici sono ora alla ricerca della miglioramento dell'efficienza per differenziare i loro prodotti dagli altri fornitori sul mercato.

Anche in Europa il mercato continua a crescere. La Germania è stato il primo paese dell'Unione europea ad incentivare il fotovoltaico con le tariffe feed-in nel 2006. La capacità installata del mercato è cresciuta molto rapidamente e il paese è ancora il più grande mercato del mondo.

Entro il 2020, inoltre, Germania, Francia, Spagna, Italia e Regno Unito insieme, prevedono di installare più di 75 GW di capacità solare fotovoltaica. La potenza fotovoltaica totale installata globale nel 2013 è stata di 137 GW.

In Europa, il prezzo degli impianti fotovoltaici ha registrato una caduta più netta, accompagnata da una riduzione generalizzata degli incentivi. Ma anche l'adesione al protocollo di Kyoto da parte degli Stati membri dell'Ue ha guidato il mercato dell'energia solare in questa regione.

Nel frattempo, gli Stati Uniti sono diventati una meta redditizia per gli investitori. Qui il prezzo degli impianti è diminuito per via della riduzione delle importazioni dalla Cina in seguito all'istituzione dei dazi antidumping.

Il mercato globale dell'energia solare sta beneficiando dei diversi regimi di incentivazione sotto forma di certificati negoziabili di energia verde, con sussidi e sgravi fiscali per l'utilizzo di energie rinnovabili per la produzione di energia”, ha detto l'analista di Frost&Sullivan Pritil Gunjan. “Tuttavia, tali regimi di incentivi continuano ad essere molto eterogenei, rendendo il tasso di penetrazione del fotovoltaico variabile e legato alle politiche locali e regionali”.

Saranno dunque le decisioni politiche a guidare il mercato durante il periodo di previsione. Le politiche ambientali e aggiornamenti/modifiche della rete elettrica, in particolare, avranno una forte influenza sui prezzi dell'elettricità per i consumatori finali e potranno determinare il grado di assorbimento di energia solare.

Il potenziale del mercato dell'energia solare è stato frenato in parte dagli alti costi di installazione e manutenzione degli impianti ma anche dalla disponibilità di tecnologie rinnovabili meno costose come l'eolico e la bioenergia, forti sul mercato. Poiché le banche hanno finanziato progetti relativi a queste tecnologie, i fornitori di energia solare si trovano ora ad affrontare crescenti pressioni.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Fotovoltaico: in Uk 77% di energia elettrica in piu' nel 2013

Fotovoltaico: nel 2013 è record. Il mercato globale accelera

Fotovoltaico 2014: mercato più equilibrato e capacità in crescita del 20%

GreenBiz.it

Network