Menu

Fotovoltaico Regno Unito supera GermaniaDopo anni di leadership nelle installazioni di fotovoltaico la Germania si accinge a cedere lo scettro: secondo una analisi di NPD Solarbuzz quest'anno nel Regno Unito si installeranno più pannelli solari che in Germania.

L'analisi, per molti versi storica e indicatrice di una nuova realtà nel mercato fotovoltaico europeo, è stata scritta da Finlay Colville e consegnata alle pagine di Solar Power Portal. Ed è molto chiara: a fine anno i numeri fatti in UK saranno più alti di quelli fatti in Germania.

Il Governo tedesco, infatti, ha limitato alla fine del mese scorso le nuove installazioni di fotovoltaico ad un tetto massimo di due GigaWatt e mezzo e questa cifra verrà assai probabilmente superata dall'installato UK che, nel primo semestre di quest'anno, ha già fatto segnare un dato pari a 1,4 GW. L'installato complessivo nel Regno Unito sale così a 4,8 GW, pari a circa un decimo di quello tedesco e a un quarto di quello italiano. Tuttavia, come si intuisce dai numeri, il mercato inglese sarà il più florido nel 2014 in Europa.

È molto interessante notare che, dai dati presentati da Colville, emerge una tendenza molto simile a quella già visti in Italia e Germania: la gran parte delle installazioni sono di grande potenza e al suolo e meno di 250 MW sono residenziali. Dove vengono introdotte forme di incentivazione pubblica al fotovoltaico, quindi, i primi ad approfittarne sono i grandi investitori. Ovunque nel mondo.

La cosa differente rispetto a Italia e Germania, invece, è la previsione a 5 anni (2013-2018) dello sviluppo di installazioni di fotovoltaico in UK: il picco del 2014 verrà ripetuto solo nel 2018 secondo lo scenario più ottimistico e non verrà ripetuto secondo gli altri due scenari più conservativi.

the future of the uk solar pv market part 1 of 2 figure-2

"Lo scenario inferiore - spiega l'analista su Solar Power Portal - potrebbe realizzarsi qualora il Governo decida in fretta di rallentare le installazioni di grandi dimensioni a terra, reagendo così alla crescita inaspettata vista nel 2013 e nel primo semestre 2014".

In altre parole la partita del fotovoltaico inglese è ancora tutta aperta e non è affatto detto che i numeri brillanti dei primi sei mesi di quest'anno verranno ripetuti. Tra le ipotesi sul tavolo del Governo, infatti, c'è anche quella di anticipare dal 2017 al 2015 lo stop agli incentivi pubblici per gli impianti di potenza superiore ai 5 MW.

Peppe Croce

Leggi anche:

Fotovoltaico: in Germania profitti piu' elevati rispetto all'ecolico ohshore

Fotovoltaico: anche in Germania arriva lo #spalmaincentivi

Inverter per fotovoltaico: Cina leader indiscussa, mercato raddoppiato

Sistemi di accumulo per fotovoltaico ed eolico: nuove regole entro l'estate

GreenBiz.it

Network