Menu

giappone fotovoltaico atomoOltre 11 gigawatt di capacità di energia rinnovabile sono stati installati in Giappone negli ultimi due anni, da quando è stato dato il via al piano di incentivi del paese. Dal luglio del 2012 alla fine di giugno del 2014 il paese ha raggiunto 11,090 GW installati, di cui 10,880 con progetti fotovoltaici. Ma la minaccia del nucleare incombe.

Due utility giapponesi, responsabili da sole di circa un quinto della potenza del paese, starebbero spingendo i leader delle comunità al riavvio dei reattori nucleari. L'esperienza non sembra aver insegnato nulla al Giappone. Lo tsunami che nel 2011 ha danneggiato la centrale nucleare di Fukushima Daiichi con conseguenze pesanti, ha spinto inizialmente il paese a guardare con maggiore interesse alle fonti rinnovabili e in particolare al fotovoltaico.

Se tutti i progetti solari ai quali il Giappone ha rilasciato licenza oggi fossero tutti completati, il paese avrebbe una capacità totale da record, pari a a 68 gigawatt, quasi il doppio di quella di Germania, il più grande produttore mondiale di energia elettrica dal sole.

Ma le utility del Giappone potrebbero tornare indietro, imponendo restrizioni in alcune zone sulla base del fatto che puntare troppo sul solare - la cui produzione varia a seconda del tempo - potrebbe dare vita ad una instabilità nella fornitura di energia elettrica.

Ad oggi, l'impianto di Sendai, sull'isola meridionale del Giappone, è l'unico ritenuto pronto per il riavvio dalla Nuclear Regulation Authority. Ma il dibattito non si placa. Quanto è sicuro e conveniente il nucleare in una delle nazioni più sismiche del mondo?

I gruppi pro-nucleare lamentano il prezzo alto che le utility stanno pagando per il solare, con conseguenze sui consumatori. A loro avviso, esse sono tenute ad acquistare tutta l'elettricità prodotta da fonti rinnovabili a tariffe garantite per determinati periodi, ma sono poi autorizzate a far gravare quel costo direttamente sui consumatori, aumentando le bollette.

Una guerra ancora aperta, ma intanto il fotovoltaico non sembra essere in crisi in Giappone, anzi. È in fase di sviluppo il più grande progetto del paese, pari a 231 MW, nel Giappone occidentale, ad opera di General Electric Company e altri partner tra cui alcune banche nipponiche. Il progetto sarà realizzato nella prefettura di Okayama, la sua costruzione dovrebbe partire già nel mese di novembre e l'avvio è previsto per il 2019.

L'atomo farà fatica a riconquistare il mercato?

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Fotovoltaico: in Giappone boom di vendite. E in arrivo nuovi megaimpianti

Rinnovabili, Giappone: installati 3,54 GW grazie agli incentivi, quasi tutto fotovoltaico

Fotovoltaico: in Giappone record di installazioni grazie a incentivi

GreenBiz.it

Network