Menu

fotovoltaico investitori usa canadaSpalma incentivi, è arrivata la Garanzia dello stato sulla Cassa Depositi e Prestiti. Ieri il decreto-legge del Ministero dell'economia del 28 dicembre 2014 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Coprirà fino all'80 percento dell'ammontare di ciascuna operazione finanziaria.

Secondo quanto reso noto dalla GU del 22 gennaio 2015, “è garantita dallo Stato l'esposizione di Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. (di seguito «CDP») rappresentata da crediti connessi ad operazioni di provvista dedicata o di garanzia, per i finanziamenti bancari a favore dei beneficiari della tariffa incentivante, ai sensi dell'art. 26, comma 5, del decreto-legge 24 giugno 2014 n. 91, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 116”.

Un provvedimento che arriva dopo lunghe attese da parte della associazioni, che di recente si erano viste bloccate dal Tar su alcuni punti del nuovo spalma incentivi. Ma la novità appena giunta e ormai ufficiale prevede che la garanzia dello Stato viene concessa a titolo oneroso ed è diretta, incondizionata, irrevocabile e a prima richiesta.

Si legge inoltre sulla Gazzetta che per individuare le banche e i soggetti economicamente e finanziariamente sani, CDP applicherà gli orientamenti comunicati dalla Commissione europea.

La garanzia dello Stato sulle esposizioni sarà remunerata dalla CDP tramite il pagamento di un corrispettivo, che sarà quantificato sulla base di parametri di mercato, in linea con le condizioni economiche applicate da CDP sulla quota non garantita dallo Stato dell'operazione finanziaria di provvista o di garanzia.

Le istanze saranno trasmesse dalla Cassa al Ministero dell'economia e dovranno pervenire “entro sei mesi dal decorso infruttuoso dei termini previsti nei relativi contratti di finanziamento, in caso di inadempimento relativo al rimborso delle operazioni di provvista dedicata, ovvero entro sei mesi dalla data di pubblicazione della sentenza che dichiara l'inefficacia e/o la revoca dei pagamenti effettuati dalla banca”. O ancora dovranno avvenire entro sei mesi dal pagamento effettuato da CDP a seguito di escussione da parte della banca garantita.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Rivolta delle rinnovabili contro Spalma incentivi. Depositato ricorso

Spalma incentivi fotovoltaico: il Tar dice no ai ricorsi. Tutto rinviato al 19 marzo

Spalma incentivi, info e scadenze sui decreti attuativi

Rinnovabili, spalma incentivi: ecco come presentare ricorso

Fotovoltaico, in vigore il decreto spalma incentivi. Cosa cambierà?

Spalma incentivi: come si calcola la rimodulazione delle tariffe

GreenBiz.it

Network