Menu

serrafv 450x300Bonus aggiuntivo negli incentivi al fotovoltaico, ma solo se i moduli hanno la doppia funzione di produzione di energia e di copertura e se quest'ultima è un elemento costruttivo. A stabilirlo è stato il Consiglio di Stato che con una nuova sentenza ha chiarito la possibilità di avere i bonus più alti per chi aveva aderito al Quarto Conto Energia.

Secondo quanto previsto dalle Regole applicative del Gse per il riconoscimento delle tariffe incentivanti, i moduli fotovoltaici sono considerati un elemento costruttivo quando la loro eliminazione compromette la funzione del manufatto su cui si trovano. Non lo sono invece se la loro rimozione compromette la coltivazione nella serra, ma solo se i pannelli hanno anche una funzione di copertura superiore o di parete.

Il caso. La sentenza riguarda la vicenda di un utente che aveva realizzato una serra coperta da un impianto fotovoltaico, chiedendo l'ammissione alla tariffa incentivante di 0,197 €/Kwh. Ma il Gestore per i servizi energetici aveva invece accordato l'incentivo di 0,181 €/Kwh, non riconoscendo la maggiorazione prevista per le serre.

Perché? Il no da parte del Gse era stato motivato con l'articolo 14 del DM 5 maggio 2011 che regola i “Premi per specifiche tipologie e applicazioni di impianti fotovoltaici”. In questo caso le serre. Secondo il Gestore, l'incentivo maggiore spettava se i pannelli fotovoltaici erano parti integranti della struttura, cioè se erano un elemento costruttivo della serra. Al contrario, tale ulteriore bonus non spettava se i moduli erano installati sopra una copertura a sua volta realizzata con un altro materiale.

Spiega inoltre il Cds che l'art. 14 c.2 del D.M. 5 maggio 2011 prevede che “gli impianti i cui moduli costituiscono elementi costruttivi di pergole, serre, barriere acustiche, tettoie e pensiline hanno diritto ad una tariffa pari alla media aritmetica tra la tariffa spettante per impianti fotovoltaici realizzati su edifici e la tariffa spettante per altri impianti fotovoltaici”. Quindi per ottenere la tariffa maggiorata rispetto ad “altri impianti fotovoltaici” è necessario che, per le serre le pergole, le tettoie,i pannelli fotovoltaici “costituiscano” elemento costruttivo.

E la sentenza del Consiglio di Stato ha dato torto all'utente. Secondo quest'ultimo, l'eliminazione dei moduli fotovoltaici avrebbe compromesso la funzionalità della serra e anche la tenuta statica. I pannelli erano infatti posti sopra una lamiera grecata che da sola non bastava a garantire la copertura.

"I moduli fotovoltaici svolgono la funzione di copertura in quanto assicurano la tenuta statica e strutturale della serra in presenza di sovraccarichi e pressioni esercitati sulla struttura dagli agenti atmosferici (neve, vento ed acqua), tanto che la loro eventuale eliminazione, pregiudicando la stessa tenuta statica del manufatto, comprometterebbe la stessa funzione costruttiva; i moduli costituirebbero la unica e vera copertura della serra, mentre la lamiera grecata è accessoria in quanto la sua eliminazione non sarebbe determinante per la funzionalità del manufatto, essendo tale lamiera stata installata in via precauzionale per costituire una seconda barriera di protezione del terreno sottostante dagli agenti atmosferici e per creare un effetto di totale deumidificazione dell’ambiente interno al fine di ottimizzare l’attività di coltivazione".

Ma per i giudici non è così. Da qui la decisione: i moduli fotovoltaici sono considerati un elemento costruttivo quando la loro eliminazione compromette (in questo caso) la copertura dell'edificio. Non è così se la rimozione dei pannelli danneggia la coltivazione nella serra.

Con il riconoscimento di un bonus maggiore si vuole incentivare l’integrazione architettonica totale. Per questo i moduli devono svolgere la doppia funzione di copertura del fabbricato e produzione di energia elettricaprecisa il Consiglio.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Serre fotovoltaiche: guerra tra Regione e associazioni a Narbolia

Serra fotovoltaica di Su Scioffu: il GSE vuole indietro 8,5 milioni di incentivi

Serre Fotovoltaiche: il Tar annulla la norma del Quarto Conto Energia che limita le installazioni

Quarto Conto Energia: il Tar del Lazio boccia le serre fotovoltaiche

Fotovoltaico: crescono le installazioni, diminuiscono gli incentivi. Il report del Gse del 2013

Fotovoltaico, in vigore il decreto spalma incentivi. Cosa cambierà?

GreenBiz.it

Network