Menu

elonmuskI grandi influencer del mondo, mentre era in corso la COP 21 di Parigi, hanno parlato dei cambiamenti climatici. Elon Musk l’ha fatto nella capitale francese, alla Sorbona. Ecco la sua visione di come si potrebbe traghettare il mondo verso un futuro sostenibile. Primo step: Usa al 100% alimentati a energia solare.

Elon Musk ormai non ha bisogno di presentazioni. È un visionario, che ha infilato una serie di successi notevoli. È anche stato un mediocre attore. Passa sicuramente gran parte del suo tempo a pensare a come il mondo potrebbe essere migliorato.

Recentemente ha offerto la sua soluzione per alimentare gli Usa grazie all’energia solare e tutto ciò che propone sembra per giunta sensato. Secondo Musk, un’area grande come lo Utah o il Nevada sarebbe l’unico elemento necessario, basterebbe che il governo si decidesse ad investire in infrastrutture. In 15 anni il sogno diventerebbe realtà. Ma è davvero possibile? Elon Musk si è rivolto ancora una volta a politici e business leader a Parigi, il 2 dicembre scorso.

Il Ceo di Tesla e SpaceX ha suggerito proprio questa idea: una piccola porzione di territorio potrebbe essere utilizzata per catturare i raggi del sole e convertirli in energia per alimentare l’intera nazione. Alla base, ci sono teorie scientifiche, ovviamente. Negli Usa il sole batte abbastanza perché si possa trasformare in una quantità di energia capace di soddisfare la domanda degli abitanti. Ma al momento viene sprecata e l’energia solare è soltanto lo 0,39% del totale del consumo elettrico del paese.

A supporto del suo ragionamento, le mappe della Land Art Generator Initiative, che hanno mostrato come – considerando un tasso di conversione del 10% - basti un’area grande quanto circa la Spagna coperta da pannelli per rendere gli Usa dipendenti soltanto dall’energia solare.