Menu

isole solari galleggianti

Avranno un diametro di 25 metri e saranno ricoperte di moduli fotovoltaici. Ognuna produrrà 33 kW di energia elettrica , 37,100 kWh all'anno. Sono le tre "isole solari" che la start up Nolaris, spin-off of CSEM SA (Swiss Center for Electronics and Microtechnology), costruirà sul lago di Neuchâtel, in Svizzera, insieme all'energy supplier Viteos.


Secondo una nota dell'azienda, l'obiettivo non è quello di produrre energia elettrica su larga scala, ma piuttosto quello di realizzare concretamente nuovi modi particolarmente innovativi di produrla mediante fotovoltaico. Veri laboratori galleggianti, queste piattaforme galleggeranno a largo dell'impianto di trattamento delle acque reflue, vicino ai centri di ricerca e di formazione di Neuchâtel, a circa 80 metri dalla riva.

isole solari galleggianti 2

Si tratta, infatti, di "migliorare le soluzioni meccaniche, testare gli effetti di umidità, erosione, vento, onde e persino neve e gelo su questo tipo di costruzione", dice Philippe Burri Direttore Tecnico di Viteos, che investirà nel progetto più di 100 milioni di franchi, per raggiungere il suo obiettivo di aumentare la propria produzione con oltre 80 milioni di chilowattora entro 10 anni, con focus primario sulle energie rinnovabili (acqua, sole e vento) e realizzazione di unità produttive regionali.

Reale banco di prova multidisciplinare per tutti i tecnici e gli accademici del cantone di Neuchâtel, le isole solari saranno fissate al fondale con blocchi di cemento, dopo che verranno assemblate, probabilmente tra il mese di maggio e il mese di agosto nel porto di Neuchâtel , con 100 pannelli solari per ognuna di loro. Una volta in acqua, resteranno in attività per 25 anni.

Roberta Ragni

GreenBiz.it

Network