Menu

cina unione europeaGuerra del fotovoltaico. L'UE e la Cina sono alla ricerca di una soluzione pacifica alle loro controversie commerciali sui dazi ai prodotti fotovoltaici. L'indagine della Commissione europea sul presunto dumping e sulle sovvenzioni illegali di prodotti solari cinesi potrebbe essere risolta senza misure compensative. È quello che lascia trapelare l'esperto di fotovoltaico del Regno Unito Ray Noble, della Solar Trade Association.

Parlando ieri alla Large Scale Solar Conference, organizzata da Solar Media, ha rivelato come le ultime voci provenienti dai palazzi di Bruxelles suggeriscano che l'UE arriverà a un accordo con la Cina entro giugno, per placare gli effetti negativi innescati dall'obbligo di registrazione dei prodotti alle dogane e dall'eventuale introduzione di dazi retroattivi.

A poche settimane dall'annuncio della Commissione Europea di voler modernizzare le regole di mercato UE, rivolgendosi ai delegati della conferenza, Noble ha detto, secondo quanto riporta PV-Tech: "l'ultima voce è che tutto sarà risolto entro giugno, verrà stretto un accordo fatto tra la Cina e l'Europa e tutti noi potremmo andare avanti. Nessuno vuole una guerra commerciale e il solare rappresenta una piccola questione in rapporto alla quantità di lavoro che è già stato fatto tra i due Paesi".

Se così fosse, l'invito rivolto all'Unione Europea di Chong Quan, vice rappresentante del Ministero del Commercio della Cina, a "prendere in seria considerazione i suggerimenti della Cina per risolvere la controversia attraverso il dialogo" per "trovare una soluzione accettabile per entrambe le parti" non sarebbe caduto a vuoto. Poco dopo, qualcuno ha letto l'abbassamento delle tariffe dei prodotti hi-tech che entrano in Cina come un segnale di pace. Un potenziale accordo tra le due parti significherebbe la fine delle indagini.

Roberta Ragni

LEGGI anche:

- Dazi pannelli cinesi: Pechino abbassa tariffe su componenti hi-tech. Segno di pace?

- Fotovoltaico e misure antidumping: la Cina mette in guardia l'Ue

- Dazi pannelli cinesi: l'Ue propone nuove misure antidumping

- Default LDK: colpa delle misure antidumping?

GreenBiz.it

Network