Menu

germania fotovoltaico tassaIn arrivo una nuova tassa sul solare in Germania. Il temuto prelievo fiscale sull'autoconsumo già paventato il mese scorso dalla grande colazione Merkel-Spd si appresta a diventare realtà.

Ieri, il governo tedesco infatti ha approvato una nuova proposta di norma che prevede un esborso di 0.044 € per kWh per i nuovi impianti sopra i 10kWp installati da agosto del 2014.

Mentre in Europa si discuteva del pacchetto UE per il clima e l'energia al 2030, a Berlino si approvava la nuova tassa sul solare, che penalizza di fatto coloro che utilizzano la propria elettricità prodotta attraverso il fotovoltaico.

Di tale possibilità si era iniziato a parlare lo scorso novembre, come parte dell'accordo di coalizione tra il partito di governo di Angela Merkel e la Spd. Ciò aveva portato alla nomina del socialdemocratico Sigmar Gabriel a una delle maggiori cariche del Paese: superministro all'Energia e all'Economia. Una mossa che stupisce, se si considera che Gabriel e il suo partito non sono affatto contrari al carbone.

Non sono mancati i malumori. Günther Hackl, presidente della Federal Solar Industry Association BSW - Solar, ha paragonato la mossa ad una tassa sul cibo che cresce nell'orto domestico: “È un'aberrazione, è controproducente penalizzare i produttori di energia solare”, ha detto.

Secondo Hackl, l'assurdità di tale scelta sta anche nel fatto che le persone che consumano la propria energia solare contribuiscono già ad alleviare il bilancio della transizione energetica: “È inconcepibile che gli utenti debbano essere puniti per il loro impegno ambientale”.

Il nuovo attacco all'autoconsumo stride anche col nuovo accordo e con i nuovi impegni presi dagli Stati membri dell'Ue, che dovranno impegnarsi a tagliare del 40% le emissioni inquinanti e a toccare il 27% della produzione energetica proveniente da fonti rinnovabili entro il 2030.

È stata discussa anche un'eventuale tassa sui sistemi esistenti, ma non è ancora chiaro se sarà adottata. Ma BSW -Solar non demorde e chiede al governo di fare un passo indietro, avvertendo che la transizione energetica del paese altrimenti sarebbe gravemente penalizzata insieme all'industria tedesca del solare. La proposta potrebbe approvata entro il prossimo mese di aprile.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

- Germania: senza incentivi si installa sempre meno fotovoltaico

- Fotovoltaico tedesco: accordo CDU-SPD per tassare l'autoconsumo

GreenBiz.it

Network