Menu

cartiera pro gestIl calore proveniente da una cartiera permetterà di riscaldare e offrire acqua calda agli edifici pubblici dei comuni limitrofi. Ci troviamo in provincia di Trento, dove è stato siglato un accordo per il teleriscaldamento che coinvolge la cartiera del Gruppo Pro-Gest e i comuni di Villa Lagarina, Nogaredo e Pomarolo.

L'accordo, siglato lo scorso 17 giugno, sancisce un sodalizio tra ambiente, industria e occupazione. Permetterà di costruire un avanzato impianto di teleriscaldamento. Il progetto prevede il recupero del calore proveniente dalla Cartiera, immettendolo in un innovativo scambiatore di calore, che servirà a fornire gratuitamente acqua calda agli edifici pubblici dei tre comuni limitrofi.

L'amministrazione comunale costruirà una rete di teleriscaldamento, grazie ad un investimento di circa 2 milioni di euro. A beneficiare gratuitamente dell'energia che arriverà dalla cartiera saranno, entro il 2016, scuole, campi sportivi e municipi della zona. La popolazione potrà godere di benefici sia ambientali che occupazionali. La cartiera si è impegnata a mantenere gli attuali livelli occupazionali per i prossimi 7 anni.

"È l'investimento in tecnologia – ha spiegato Franccesco Zago, direttore della cartiera – che ci ha permesso di fare tutto questo. Finora la proprietà ha investito 120 milioni di euro nella Cartiera per rinnovare impianti e produzioni, utilizzando sempre le tecnologie più all'avanguardia. È questo che ci consente di mantenere e anzi rafforzare la nostra quota di mercato, insieme agli impegni occupazionali, e che ci consente di consumare oggi un terzo dell'acqua e il 40 per cento di energia in meno rispetto agli indici di rendimento dell'industria cartaria europea (BREF-BAT)".

Lo stabilimento trentino è in prima fila nella riduzione dell'impatto ambientale e dei suoi consumi energetici. Rilevata nel 2005 dalla famiglia Zago, proprietaria del Gruppo Pro-Gest, la Cartiera ha da subito avviato il perfezionamento dell'impianto di depurazione biologica dell'acqua in uscita. In fase di realizzazione vi è anche un Giardino Verticale che abbellirà l'esterno dello stabilimento abbattendo i rumori e, in accordo con Comune di Villa Lagarina, una copertura del magazzino nord con un giardino pubblico che sarà donato alla città.

Marta Albè

GreenBiz.it

Network