Menu

expotarga 450L’ottimismo su Expo 2015 dilaga. Prima il premier Matteo Renzi, ora anche il sindaco di Milano Giuliano Pisapia: a quanto pare le istituzioni sembrano rilanciare lo stesso messaggio secondo cui i cantieri riusciranno a presentare opere del tutto complete il giorno dell’inaugurazione. Padiglione Italia compreso. Sarà così?

PISAPIA IN VISITA – La visita di Pisapia ha condotto a forti rassicurazioni. "Sono stati fatti grandi e importanti passi avanti", ha dichiarato, in riferimento anche al Padiglione Italia, pronto e fruibile dal giorno dell'apertura, mentre i suoi costi di realizzazione sono intanto lievitati.

Ottimista anche, secondo un’intervista rilasciata all’Ansa, Emilio Pizzi, docente della facoltà di Architettura del Politecnico, Quality Control manager di Padiglione Italia, che ha svelato a che punto sono i lavori.

WORK IN PROGRESS - Sull'albero della vita è iniziato il montaggio degli effetti speciali, come i ventagli che si apriranno con l'aspetto di fiori, rivela. È la struttura chiave di 1200 spettacoli nel corso dell’evento, con i suoi 25 metri d'altezza. Anche la centrale idrica e la cabina di trasformazione sono praticamente montate e si lavora senza sosta alla pavimentazione, considerando che comunque non si attendono altre forniture, il materiale è tutto in loco. Entro il 15 aprile inizierà lo smontaggio delle gru, che rappresenta il completamento del rivestimento esterno.

NUOVO VIDEO – Intanto un nuovo video-spot racchiude l’essenza di Expo 2015 e tenta di scacciare le nuvole di preoccupazione che si sono finora accumulate sul cielo di Milano. ''Expo Milano 2015: il tuo giro del mondo'' è il claim.