Menu

expovisitors

Sembra proprio che non sia possibile scoprire quanti visitatori si siano recati a Expo 2015. Le istituzioni milanesi chiedono che i dati siano resi pubblici e scatta la polemica. Altra polemica, quella sul post-Expo. A curarlo sarà Arcotecnica.

LE CIFRE - Basilio Rizzo, presidente del Consiglio comunale, si chiede dove sono tutte i visitatori se parcheggi e mezzi pubblici sono vuoti. È giallo sulle cifre, visto che quelle diffuse dal commissario Giuseppe Sala non convincono. Secondo lui, 6 mln di persone sono entrati alla fiera nei primi 2 mesi, 2,8 mln in meno rispetto alle previsioni di Expo Spa, -30%.

Ma i numeri di Sala sembrano troppo alti rispetto a quelli del trasporto pubblico, motivo che spinge anche Pierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche sociali, a chiedere maggiore trasparenza per evitare questi equivoci.

Nel dettaglio, Trenord lamenta di aver potenziato il servizio per passeggeri inesistenti, Atm conta 30 mila persone al sabato e 25 mila negli altri giorni, i parcheggi non sono pieni (addirittura si rischia una penale nei confronti del gestore), ma Sala parla di fatto di 100 mila ingressi medi al giorno.

DOPO EXPO - Arexpo ha scelto chi sarà a gestire l’area oggi occupata dall’esposizione. Sarà Arcotecnica con lo studio F&M. La gara partiva da 90 mila euro e si è giocata al ribasso, ma i vincitori hanno ribassato del 65%, motivo che ha ritardato la scelta; Arexpo temeva la reazione di Cantone ma alla fine si è deciso, anche se un comunicato ufficiale non è arrivato.

I prossimi 35 giorni, per legge, saranno quelli in cui potrebbero arrivare i ricorsi, poi ce ne saranno altri 90 in cui il prescelto dovrà capire quale progetto sarà il migliore. Cosa vuol dire? Che intanto Expo 2015 potrebbe terminare e, in quel momento, ancora non si saprà cosa ne sarà di quell’area.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

#Expo2015: 600 pass negati ai lavoratori 'impresentabili'. Errori nell’archivio contratti

#Expo2015: cosa restera' dopo questa fiera della stravaganza?

#Expo2015, senza contenuti (e senza mele)

GreenBiz.it

Network