Menu

expoentrataSecondo Federalberghi, sabato 31 ottobre, quando Expo 2015 chiuderà i battenti, saranno stati circa 16 milioni gli italiani ad averla visitata. Dati che incoraggiano dal punto di vista economico, ma che lasciano con l’amaro in bocca chi si aspettava un flusso di turisti più massiccio proveniente dall’estero.

“Un dato sicuramente lusinghiero che ha contribuito, nel semestre interessato dalla manifestazione, a rimettere in moto l’economia turistica dell’intero Paese. Ma, purtroppo, dai nostri terminali in Lombardia e nelle Regioni limitrofe non risultano essere approdati nel Bel Paese quei flussi dall’estero che invece sulla carta erano stati ipotizzati”, commenta infatti il Presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca.

Dal 1° maggio al 31 agosto sono stati quasi 9 milioni, tra maggiorenni e minorenni, gli italiani che hanno visitato la fiera. Di questi, quasi il 10% ha dichiarato che ha intenzione di tornare.

Dal 1° settembre al 31 ottobre saranno invece circa in 7 milioni a visitare i padiglioni, 2,2 milioni a settembre e 3,5 milioni ad ottobre (un altro 1,2 milioni è ancora indeciso sulla data della visita. Vanno anche aggiunti circa 640 mila di ‘ri-visitatori’. Sempre per quanto riguarda i visitatori dell’ultimo trimestre, oltre 3 milioni effettueranno una visita giornaliera, mentre quasi 3,5 milioni pernotteranno almeno una notte, dormendo nel 40% dei casi in casa di parenti o amici, nel 31% in albergo ed il 28% in un B&B.

Sono i risultati dell’indagine di Federalberghi e dell’Istituto ACS Marketing Solutions, effettuata dal 22 al 29 luglio con il sistema C.A.T.I. (interviste telefoniche) ad un campione di 1.201 italiani maggiorenni rappresentativo degli oltre 60 milioni di connazionali maggiorenni e minorenni. L’indagine non ha conteggiato i clienti provenienti da destinazioni estere, gli italiani che hanno acquistato biglietti serali e/o biglietti per più giorni di visita.

Cosa manca? “Di sicuro non abbiamo adeguatamente promosso con campagne pubblicitarie e la creazione di pacchetti ad hoc un’occasione unica per valorizzare col veicolo dell’Expo l’immagine turistica complessiva del Bel Paese”, commenta Bocca.

Ecco altri dati Federalberghi sui visitatori delle più recenti Esposizioni Universali:

1935 - Bruxelles (Belgio) - 20 milioni

1937 - Parigi (Francia) - 31 milioni

1939 - New York (USA) - 19 milioni

1958 - Bruxelles (Belgio) - 41,5 milioni

1962 - Seattle (USA) - 9 milioni

1967 - Montreal (Canada) - 50,3 milioni

1970 - Osaka (Giappone) - 64,2 milioni

1992 - Siviglia (Spagna) - 40 milioni

1998 - Lisbona (Portogallo) - 10,1 milioni

2000 - Hannover (Germania) - 18 milioni 2005 - Aichi (Giappone) - 22 milioni

2010 - Shangai (Cina) - 73 milioni

2012 - Yeosu (Corea) - 8,2 milioni

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

#Expo2015: giallo sul numero dei visitatori e polemica sul dopo-fiera

#Expo2015: 600 pass negati ai lavoratori 'impresentabili'. Errori nell’archivio contratti

Expo 2015: 50 grandi città contro gli sprechi alimentari

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network