Menu

ecomondo16locandinaSi è aperta oggi a Rimini l’edizione 2016 di Ecomondo, in contemporanea a Key Energy, Key Wind, H2R Mobility for Sustainability e Condominio Eco. I 16 padiglioni accolgono oltre 1.200 imprese, mentre la grande mostra “ExNovoMaterials” sintetizza i primi 20 anni di Ecomondo.

“ExNovoMaterials in the circular economy” vuole mostrare un futuro dove l’economia circolare può attingere a se stessa riducendo automaticamente l’impatto di prelievo delle risorse naturali. Materiali che fino a ieri erano soltanto rifiuti assumono nuove caratteristiche e prestazioni, offrendo flussi di approvvigionamento affidabili per il mondo della produzione.

La mostra è firmata insieme a tutti gli attori del sistema green italiano e che poi sarà itinerante in Italia e all’estero.

Dopo il taglio del nastro si sono aperti gli Stati Generali della Green Economy, organizzati dal Consiglio Nazionale della Green Economy, composto da 64 associazioni di imprese green, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e il Ministero dello Sviluppo Economico e con il supporto tecnico della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile presieduta da Edo Ronchi, con la presentazione di una relazione di apertura che porrà l’accento sulla percezione della green economy italiana a livello internazionale, realizzata dal centro di ricerca Dual Citizen di Washington DC.

Key Energy ospita il debutto dell’intesa firmata con ENEA, l’accordo triennale di collaborazione nell’ambito di Key Energy, dal titolo “8 round per l’efficienza”: workshop gratuiti nei quali verranno affrontati temi quali la formazione, le strategie competitive, l’innovazione e la finanziabilità. Tra le tematiche: check-up energetici, soluzioni per l’edilizia efficiente, monitoraggi avanzati, batterie e sistemi di accumulo innovativi, ma anche IoT (Internet of Things), smart city, industria 4.0 e finanziabilità.

ecomondo16gate

L’ENEA presenterà infiera anche alcune delle sue tecnologie di punta per sfruttare nuove fonti rinnovabili come l’energia dal moto ondoso, per produrre combustibili da fonte solare e per immagazzinare l´energia, nuovi materiali per i moduli fotovoltaici come le celle solari a base di perovskite e kesterite e le architetture innovative a base di silicio. Un focus particolare sarà sulle attività di ricerca e sviluppo per la progettazione e caratterizzazione di convertitori smart, sulle strategie multi-obiettivo per la gestione ottimizzata di reti e micro reti anche per favorire la transizione verso le smart grid. Infine, verranno illustrate metodologie per la predicibilità (forecasting) della produzione da fonti rinnovabili, in modo da limitarne la non programmabilità.

H2R - Mobility for sustainability” accoglie invece le auto dei grandi marchi mondiali, dotate delle tecnologie più avanzate per l’economia dei consumi e dell’impatto ambientale.

Sono attesi da Italian Exhibition Group oltre 100.000 visitatori, almeno 11.000 dall’estero, 500 buyer esteri che saranno protagonisti di almeno 4.000 incontri già pianificati sulla piattaforma online. In fiera, fra gli espositori internazionali, anche una collettiva di 10 aziende svedesi accompagnate dall’Ambasciatore di Svezia in Italia Robert Rydberg.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Ecomondo 2016: la prima mostra in Europa per raccontare l’economia circolare (VIDEO)

Economia circolare: entro il 2020 piu' occupazione e meno rifiuti

Green Economy: le strategie sul clima come opportunità per le imprese italiane

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network