Menu

differenziata

A Ecomondo ha fatto tappa anche Philippe Daverio. Il noto storico dell'arte, docente e personaggio televisivo è anche attivo sul fronte ambientalista ed è stato protagonista di un intervento nell’ambito dell’appuntamento “Riduzione, riutilizzo, riciclo e recupero: idee, ricerche e innovazione per le mille vite della plastica”, promosso dal Consorzio COREPLA.

Ai nostri microfoni, il presidente del Consorzio, Giorgio Quagliuolo, ha spiegato questa scelta:

"dopo tanti anni di partecipazione ad Ecomondo, quest'anno abbiamo portato un'attrattiva in più rispetto alle solite tematiche prettamente tecniche che riguardano differenziata, riciclo e recupero, invitando Philippe Daverio a introdurre il convegno con una lectio magistralis. È un modo non convenzionale per attirare attenzione e cercare di portare al più vasto pubblico possibile i risultati della differenziata e delle attività di ricilo e recupero del nostro consorzio".

Fulcro dell’intervento è stato, infatti, un mondo particolarmente virtuoso, quello della raccolta differenziata degli imballaggi in plastica, saliti nel 2014 dell’8%, con una copertura della popolazione arrivata al 97%.

Con questi numeri, il dato medio nazionale di raccolta pro capite passa da 12,9 a 13,9 kg annui ed aumenta dell’1,9% l’immesso al consumo. Secondo i dati ufficiali, nel 2014 sono state raccolte oltre 830.000 tonnellate di imballaggi in plastica (+8%), decollando in zone storicamente difficili come il Sud, ma aumentando anche in zone “mature” come il Veneto (da 20 a 21 kg circa procapite).

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Ecomondo: le 23 proposte al governo dagli Stati Generali della Green Economy

Ecomondo: 7 mosse delle imprese green per salvare il clima alla Cop21

Ecomondo 2015, si apre a Rimini la fiera internazionale della green economy

GreenBiz.it

Network