Menu

nespressocapsuleAi microfoni di Greenbiz.it, da Ecomondo 2015, Massimiliano Marchesi - Coffee Ambassador Nespresso – spiega il circolo virtuoso che vede l’azienda impegnata in un’attività costante di riciclo non solo dell’alluminio delle capsule ma anche del caffè. Ecco come funziona.

Un ruolo importante in questo scenario è quello del consumatore. È infatti il cliente che può portare direttamente nelle boutique Nespresso o in alcuni ecocentri le capsule di caffè usate.

Quest’azione è fondamentale perché consente all’azienda di riciclare sia l’alluminio con cui le capsule sono fabbricate che il caffè. Non a caso l’alluminio è il materiale scelto, visto che è quello migliore perché preserva l'aroma e la freschezza del caffè proteggendolo da umidità, luce e ossigeno, come spiega Marchesi.

Inoltre, è riciclabile infinite volte e si trasforma in nuovo alluminio, per giunta ad un costo energetico minore rispetto a quello che serve per ottenere alluminio primario.

“La filosofia dei designer degli Ateliers du Nord di Losanna uniscono il linguaggio delle forme agli imperativi dellafunzionalità e della qualità. Quando progetto le macchine da caffè della Nespresso do la massima importanza alla sostenibilità. Ogni nuovo modello deve soddisfare i requisiti della massima classe di efficienza energetica A*, e gli elementi secondari di alcuni modelli sono prodotti usando l’alluminio riciclato dalle capsule del caffè. In questo modo, molti Grand Cru vivono una nuova vita prendendo le sembianze di una macchina da caffè di puro design svizzero”, dice il designer Antoine Cahen, il cui volto è simbolo sul sito dell’azienda della seconda vita donata all’alluminio.

nespressocahen

Sono molti i soggetti coinvolti nelle attività di estrazione, raffinazione, recupero e riciclaggio di questo materiale prezioso. Nel quadro dell'iniziativa AluCycle&trade, Nespresso ha lanciato un progetto che mira a riunirli per migliorare la sostenibilità dell'alluminio e quindi delle capsule.

Inoltre, con il supporto dell'International Union for Conservation of Nature (IUCN) e di altri partner quali Rio Tinto Alcan, Nespresso lavora per promuovere una norma a favore dell'approvvigionamento più sostenibile dell'alluminio attraverso l'Aluminium Stewardship Initiative (ASI). È una vera e propria missione, lanciata nel 2012, volta a promuovere una maggiore sostenibilità e trasparenza in tutto il settoredell'alluminio, istituendo e stimolando l'uso di prassi responsabili nella governance e di indicatori della performance sociale e ambientale.

E poi il caffè. Nespresso ricicla caffè perché diventi compost. La sua seconda vita gli viene donata nei campi, là dove si produce riso che poi l’azienda cede al banco alimentare, attivandosi quindi anche sul fronte della solidarietà.