Menu

ecomondo2014Torna l'appuntamento con Ecomondo, la fiera dedicata alla sostenibilità. Come ogni anno, Rimini Fiera ospiterà l'evento che quest'anno avrà luogo dal 5 all'8 novembre. Ad aprire il sipario della 18esima edizione della fiera internazionale del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile sarà il Ministro dell'Ambiente Galletti.

Attrese oltre 90mila presenze da tutto il mondo, ma soprattutto dell'area Euro-Mediterranea per scoprire come sarà l'economia del futuro e quali sono le strategie europee ed internazionali sull'ecoinnovazione. Piattaforme internazionali di start-up, green jobs, trasporto sostenibile e veicoli ecologici, innovation tecnology, eco design industriale, e molto altro.

Ci siamo concentrati sui paesi emergenti per il business delle imprese e più in generale tutta la manifestazione è sviluppata intorno al bisogno concreto e attuale delle aziende, rendendo disponibili strumenti di business e di sviluppo, indicando percorsi e favorendo nuove relazioni,” ha detto Lorenzo Cagnoni, presidente di Rimini Fiera.

Ma ecco quali sono gli eventi da non perdere:

1) Stati generali della green economy

Ecomondo 2014 ne ospiterà la terza edizione, che quest'anno seguirà il filo conduttore “Lo sviluppo delle imprese della green economy per uscire dalla crisi italiana”. Organizzati dalla Fondazione Sviluppo Sostenibile in collaborazione con il Ministero dell'Ambiente e dello Sviluppo Economico, gli Stati generali saranno l'occasione per illustrare i lavori svolti anche grazie anche al contributo di 67 associazioni di imprese impegnate nel settore ambientale. Parteciperà ai lavori della giornata inaugurale il Ministro Galletti ma sono previsti gli interventi anche del Ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi e del Ministro del Lavoro Giuliano Poletti.

2) Cloros Lancia Smilearth, il nuovo protocollo di sostenibilità

Sarà ufficialmente presentato al pubblico di Ecomondo nel corso del convegno “Smilearth: un percorso verso la sostenibilita’ per le pmi” che si svolgerà mercoledì 5 novembre alle 14.30 nell'Area Progetti all'interno di Città Sostenibile. L'incontro sarà aperto dalla Fondazione Symbola.

3) L'industria eolica in Italia

Il 6 novembre avrà luogo il convegno “L’industria eolica in Italia – Sfide future di un settore in grado di dare stabilità, sicurezza e indipendenza energetica al Paese” alle 10.30 in Sala Ravezzi 2. A moderare sarà Sergio Ferraris, Direttore Qual energia. A seguire, alle 14.45 “Il ruolo dell’eolico al 2030”, Antonio Cianciullo, Giornalista per La Repubblica.

Leggi: Pacchetto clima-energia 2030, accordo fallimentare. Il ruolo dell'eolico

4) Viaggio interattivo nel riciclo degli pneumatici

In mostra “Guarda, tocca, ascolta la gomma riciclata” nello “Spazio Sensoriale” di Ecopneus, un viaggio interattivo per “toccare con mano” la nuova vita dei vecchi pneumatici. Un viaggio interattivo per sperimentare con udito, vista e tatto le applicazioni e i vantaggi del riciclo dei pneumatici fuori uso.

5) Infomazione ambientale targata FIMA

Anche la Fima si riunirà in assemblea. Si discuterà di green economy il 6 novembre anche durante un appuntamento conviviale che vedrà riuniti i componenti della Federazione italiana media ambientali. Al centro della serata i valori della buona comunicazione “green” con un menù a Km zero (vegetariano e tipico), alcuni tavoli per conversare intorno alle tematiche su cui è impegnata la Fima (coerenza scientifica dell’informazione, strategicità dei social media, contaminazione dei media generalisti, civic journalism e bisogni di tutela per i free lance) animati da esperti ed esponenti dell’associazione.

6) KEY ENERGY

Quest´anno, a KEY ENERGY, ci sarà una sezione espositiva dedicata all'efficienza energetica per 'industria e il terziario. Nel padiglione B5 sarà inoltre presente un'area una White Arena, che ospiterà una serie di incontri di informazione tecnica e finanziaria. Per conoscere gli altri appuntamenti clicca qui

Leggi: 10 passi per capire rinnovabili, efficienza e mobilita' sostenibile. La mini-guida in vista di Key Energy

7) Social Media Corner

Una fiera sempre più 2.0, quella di Ecomondo, che cammina sul doppio binario del reale e del virtuale col grosso contributo della Rete. In Fiera arriveranno undici importanti blogger del mondo ambientale che dalla sala stampa 2.0 rilanceranno quanto hanno colto tra gli stand. Ci sarà anche GreenBiz.it, con Mario Notaro e Simona Falasca. Già dallo scorso luglio, in collaborazione con Labelab di Ravenna, viene alimentato il dialogo social di Economondo. Nel Social Corner, durante le quattro giornate, sarà ospitato anche il grande incontro annuale dei 150 aderenti alla Fima.

8) Città Sostenibile 2014

Città Sostenibile occuperà il padiglione B7 e si presenta come un modello ideale di città con soluzioni, tecnologie e progetti in grado di migliorare la qualità di vita del cittadino e favorire lo sviluppo dei territori in chiave sostenibile ed efficiente. Tra i vari appuntamenti, il 5 novembre c'è “Rigenerare, recuperare, riqualificare”, il 6 il “Patto dei sindaci: Strumento per la crescita, lo sviluppo sostenibile e l´occupazione”, a cura di Ervet e le “3 footprint: carbon, social e water”, a cura di Cloros.

9) Acquisti verdi

Tra i temi più attesi di Ecomondo quello sugli acquisti verdi. In particolare, per quanto riguarda la Pubblica Amministrazione, nell'annotare che i volumi di spesa per l´acquisto di beni e servizi a livello nazionale sono mediamente pari al 7% del PIL e rappresentano il 14% della spesa totale, è evidente che il Green Public Procurement (GPP) sia un efficace strumento di politica ambientale. Se ne parlerà giovedì 6 Novembre durante il convegno “Gli acquisti verdi delle pubbliche amministrazioni in coerenza con spending review: una strada possibile? a cura di CTS Ecomondo, Regione Emilia-Romagna ed ERVET in collaborazione con ANCI. Secondo appuntamento venerdì 7 novembre alle 10 su Prodotti e organizzazioni green più vitali grazie a life plus´?.

10) Raccolta differenziato e riciclo

Come ogni anno, a fare il punto sulla raccolta differenziata e il riciclaggio di materiali sarà Federambiente che confronterà in questa edizione i modelli consolidati di differenziata nelle grandi aree metropolitane europee. Il convegno dal titolo “ La raccolta differenziata ed il riciclaggio nelle aree metropolitane: esperienze europee a confronto” è programmato per giovedì 6 Novembre dalle ore 9.30

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Stati generali della green economy: come uscire dalla crisi italiana?

 

Network