Menu

immagineProsegue anche per SANA 2014, il 26° Salone Internazionale del Biologico e del Naturale, l'attività di internazionalizzazione del biologico made in Italy che BolognaFiere ha avviato negli anni scorsi in collaborazione con svariati partner pubblici e privati, in particolar modo per promuovere opportunità di incontro tra gli espositori di SANA e buyer e distributori esteri all'interno del Salone attraverso la programmazione di un'intensa agenda di meeting B2B e l'approfondita visita guidata della manifestazione espositiva.

Punti forti di questa attività a garanzia degli espositori di SANA sono l'alto grado di specializzazione e professionalità che viene richiesto agli operatori esteri nel corso della fase di selezione delle delegazioni invitate alla manifestazione, e la gestione di ogni singolo contatto nel programma degli incontri che si tengono nel corso del Salone.

In questo ambito i servizi offerti agli espositori di SANA comprendono: la pianificazione dei meeting B2B attraverso la definizione, in collaborazione con FederBio, di un'agenda personalizzata di incontri tra espositori e buyer esteri; l'accesso all'International Buyer Lounge, ovvero all'area attrezzata e riservata alle delegazioni di operatori internazionali invitati in cui si svolgono gli incontri di lavoro; l'assistenza linguistica (in questo caso solo se iscritti al programma di B2B); la desk assistance di ITA – Italian Trade Agency (la nuova denominazione dell'ex ICE) presso la lounge a disposizione degli espositori per rispondere a richieste di prima assistenza e di orientamento ai rispettivi mercati con presenza di alcuni trade analyst che illustreranno le opportunità relative ad una selezione di mercati esteri; seminari di approfondimento delle opportunità di alcuni mercati esteri.

Sono svariati i programmi di promozione internazionale del bio made in Italy a cui partecipa SANA, a partire da "Road to Expo 2015", un progetto del Ministero dello Sviluppo Economico e di ITA nato su proposta di AEFI (Associazione Esposizioni e Fiere Italiane) con l'obiettivo di supportare concretamente il sistema fieristico nel suo ruolo di promozione e valorizzazione del sistema industriale agroalimentare italiano.

Attraverso il programma Road to EXPO è atteso a SANA 2014 l'arrivo di una ventina di importatori e distributori di alimenti biologici provenienti da Austria, Cina, Emirati Arabi Uniti, Danimarca, Russia, Stati Uniti, Svezia, Svizzera. Tramite un altro progetto realizzato da BolognaFiere in collaborazione con ITA si prevede l'incoming di una decina di buyer da Francia, Germania, Paesi Bassi, Lettonia, Lituania Polonia, Serbia, Slovenia, Ungheria.

Altre importanti delegazioni di importatori e distributori di alimenti bio arriveranno da Giappone e Australia grazie ad un progetto promosso da Assocamerestero, e dalla Corea del Sud tramite il programma promosso da Ministero dello Sviluppo Economico, FederBio, Federalimentare, con BolognaFiere nel ruolo di soggetto attuatore.

Al di là di queste iniziative specifiche è già confermata la presenza di buyer provenienti da altri Paesi che non partecipano a progetti specifici, come, ad esempio, dalla Grecia.

Per l'edizione di SANA 2014 si preannuncia quindi un'intensa agenda di incontri degli espositori della manifestazione con gli operatori esteri che potrà segnare un nuovo record rispetto al già lusinghiero programma degli oltre 1800 incontri condotti nel corso di SANA 2013 all'interno di progetti realizzati in collaborazione con FederBio, Ministero dello sviluppo, Federalimentare e Ice, che hanno visto, l'anno scorso, la partecipazione di oltre 40 buyer provenienti da Corea del Sud, Francia, Germania, Paesi Scandinavi, Paesi Baltici, Russia, Regno Unito, Usa, Belgio, Paesi Bassi e Albania.

Leggi anche:

Sana, si pensa già al 2014. Al salone del biologico anche Food-Ing e Nuce

A scuola di alimentazione e di cosmesi bio e naturale con i corsi gratuiti di Sana Academy 2014 ora anche online

GreenBiz.it

Network