Menu

ortaggiverdureLa cucina vegana entra nelle scuole grazie ad un concorso della LAV. Il “Vegan Chef Contest” è dedicato agli Istituti Alberghieri ed Enogastronomici e invita le classi ad inviare una ricetta 100% vegetale per vincere una sessione pratica di cucina con uno chef vegano.

I clienti vegetariani e vegani aumentano sempre di più e i cuochi devono saper affrontare questo genere di cucina sempre più spesso. La LAV sostiene la scelta vegan per motivi etici, ambientali e di distribuzione delle risorse e per questo abbiamo pensato di offrire agli istituti che preparano i cuochi di domani un’occasione per sperimentare la cucina totalmente vegetale. Sarà un modo per arricchire l’esperienza formativa dei loro allievi, in un mondo del lavoro decisamente competitivo”, spiega Giacomo Bottinelli, responsabile del Settore Educazione della LAV.

“Oggi si calcola che l’impatto in gas serra dell’allevamento di animali a scopo alimentare raggiunga oltre il 50% del totale e il consumo di suolo e di acqua per la produzione di cibi di origine animale è altissimo rispetto ai cibi vegetali, senza considerare che ogni anno decine di miliardi di esseri senzienti vengono uccisi per nutrire noi umani. Il concorso è lo spunto per avviare anche una riflessione sulle molteplici conseguenze delle nostre scelte alimentari, e sensibilizzare gli chef di domani”, aggiunge Paola Segurini, responsabile Settore Veg.

Ricordiamo che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha recentemente classificato come cancerogene alcune carni lavorate e come “probabilmente cancerogene” le carni rosse. La LAV ha una posizione molto netta in merito, ribadendo che la scelta vegan è lo stile alimentare più adatto per prevenire gravi patologie, adottando abitudini alimentari più sane.

veganchefcontest

Per partecipare al concorso ogni classe dovrà inviare entro il 15 marzo 2016 una ricetta 100% vegetale corredata da foto della preparazione e del piatto completo. La migliore vincerà appunto una sessione pratica di cucina con uno Chef vegano nella propria scuola.

È possibile partecipare inviando un’e-mail di partecipazione attraverso un insegnante referente, insieme alla ricetta e alle foto del piatto, completa di dettagli della preparazione. L’indirizzo di posta è Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., mentre le modalità complete di partecipazione sono indicate nel bando.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Biologico: come riconoscere quello sicuro e certificato CCPB (INFOGRAFICA)

Biologico: arrivano i germogli Almaverde Bio per i vegani

I distributori automatici diventano biologici: chi ne vuole uno in ufficio?

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network