Menu

corso_bari_250x166Il Quarto Conto Energia fa ancora discutere e, nonostante il nuovo sistema degli incentivi al fotovoltaico sia ufficialmente in vigore da oggi, primo giugno, sono parecchie le problematiche ancora aperte. Per questo motivo si moltiplicano corsi lungo tutta la Penisola rivolti agli addetti ai lavori a caccia di delucidazioni. Tra questi, ecco quello organizzato presso la CCIIAA di Bari per i prossimi 9 e 10 giugno.

Da più parti, una volta letto il decreto che fissa i meccanismi di incentivazione alle rinnovabili, è stata sollevata la denuncia di una certa incompletezza del provvedimento. Oppure, in altri casi, non tutto è parso chiaro, non solo ad una prima lettura, ma anche ad una seconda e ad una terza. Il risultato è che gli addetti ai lavori, cioè tutti coloro che vorrebbero chiedere gli incentivi o pensano di investire sperando di ottenere vantaggi grazie al nuovo Conto Energia, sono ancora spiazzati e, spesso, cercano di orientarsi dando la caccia a qualsiasi informazione passa loro davanti agli occhi.

Per porre rimedio a questo problema e rispondere a molte delle domande più frequenti, si sono riprodotte le occasioni di dialogo e i corsi di formazione come quello di cui stiamo per parlarvi. Il nome ne svela già gli intenti: si chiama “Il Quarto Conto Energia - Obiettivi e modalità di accesso agli incentivi per la produzione di energia da fonti rinnovabili” e si terrà giovedì 9 e venerdì 10 giugno 2011 al Palazzo dei servizi della Camera di Commercio di Bari (via Emanuele Mola 19).

Il corso è stato messo a punto in collaborazione con Ifoc Az. Sp. della CCIAA di Bari e IPSOA Scuola di formazione, con il patrocinio di Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Bari, mentre della segreteria organizzativa si occupa la Promem Sud Est S.p.A.

Il programma prevede che giovedì 9 si parli degli “Aspetti amministrativi e economici”. Nella giornata di corso che andrà dalle 9 alle 17,30 interverrà Stefano Goracci del New initiatives & JV Management Enerqos Group. Sarà l’occasione di discutere del sistema di incentivi, delle forme di autorizzazione, dell’installazione e delle procedure amministrative. In particolare, un focus sarà incentrato sul caso Puglia, ma ci sarà spazio anche per le recenti delibere dell’AEEG-Autorità per l’energia ed il gas e dei principali orientamenti giurisprudenziali.

Massimo Leone, ad di Promem, tratterà invece il tema dei rendimenti e dell’equilibrio finanziario degli impianti agevolati dal nuovo Conto Energia. Si individuerà ed analizzerà la struttura dei costi e dei ricavi degli impianti fotovoltaici, ma si parlerà anche delle procedure per il finanziamento e dei principali strumenti finanziari disponibili.

Venerdì 10 giugno 2011, dalle 9 alle 13, si svolgerà la seconda parte del corso. Sarà presente Davide Valenzano della Direzione operativa del GSE (che parlerà comunque a titolo personale). Saranno affrontate le questioni legate al decreto sulle rinnovabili, comprese la classificazione degli impianti, le procedure e i requisiti per l’accesso agli incentivi.

Il corso è a numero chiuso, rivolto a imprenditori, consulenti, avvocati, ingegneri, che troverano la scheda di iscrizione su www.promem.it.
La quote di partecipazione standard è di 350 euro (+IVA 20%), quella agevolata di 300 euro (+IVA 20%). Quest’ultima è riservata a 2 o più partecipanti della stessa azienda, studenti e praticanti, iscritti UGDC di Bari e Trani. In ogni caso, la quota include il materiale didattico. Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

Anna Tita Gallo

GreenBiz.it

Network