Menu

mare_bisConoscere e valutare lo stato di salute del mare e della sua fauna e flora. Questo l'obiettivo del nuovo master attivato dall’Università di Siena intitolato “Valutazione integrata della qualità dell’ambiente marino e costiero, gestione e conservazione”.

Uno gruppo ricercatori che ha condotto studi di eccellenza a livello internazionale sull’ambiente marino, e che svolge i suoi progetti nel dipartimento di Scienze ambientali dell’Ateneo senese, condurrà il master, che avrà come temi la conservazione e la gestione del Mediterraneo, il mantenimento e la conservazione della biodiversità, la valutazione degli impatti antropici con particolare riferimento agli aspetti ecotossicologici.

Il corso risponde alla richiesta avanzata dal territorio di creare specifiche figure professionali che sappiano valutare la salute dell’ambiente marino e gestire in modo sostenibile le sue risorse. Un aspetto essenziale della formazione saranno gli stage professionalizzanti che si svolgeranno sia presso aziende che presso strutture legate alla gestione e conservazione delle aree protette come il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, o enti di controllo.

Il percorso di studi nasce da un’esperienza universitaria di 40 anni in campo ambientale, con la partecipazione di docenti che sono stati pionieri nel campo della tutela del mare e degli animali che lo abitano, e che oggi sono punti di riferimento a livello nazionale ed internazionale per i loro progetti di ricerca.

Tra gli insegnanti ci saranno anche rappresentanti dell’ISPRA, Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, del Parco dell’Arcipelago toscano, del Ministero dell’Ambiente, dello European Centre for Environnement and Human Health.Per l’ammissione al Master è richiesto il possesso di una laurea specialistica o del vecchio ordinamento in Scienze biologiche, Scienze geologiche, o Scienze ambientali. La domanda di ammissione dovrà presentata entro il 15 dicembre 2011.Il bando e la modulistica sono scaricabili dal sito web www.unisi.it/postlaurea/master.htm.

Redazione GreenBiz.it

GreenBiz.it

Network