Menu

championsoftheearthA 5 leader ambientalisti da cui trarre ispirazione è stato consegnato il “Champions of the Earth Award” dell'ONU, il più importante premio che ancora una volta ribadisce come sia difficile il passaggio ad un’economia low carbon, all’efficienza energetica, a modelli economici sostenibili. Difficile, ma possibile e già in atto. Ecco allora i 5 campioni.

POLICY LEADERSHIP - H.E. Sheikh Hasina, Prime Minister del Bangladesh

Il premio è spiegato dalle iniziative contro i cambiamenti climatici, in un Paese di 159 mln di abitanti e una vulnerabilità altissima alle conseguenze dell’azione dell’uomo sul Pianeta. Cicloni, alluvioni sono una realtà quotidiana, ma il primo ministro ha saputo dimostrare che investire per prevenire catastrofi porta allo sviluppo sociale ed economico.Al momento si investe il 6-7% all’anno (circa 1 mld di dollari Usa) e solo il 25% arriva da donazioni.

ENTREPRENEURIAL VISION - Paul Polman, CEO di Unilever e Natura

La tanto criticata Unilever porta a casa un premio grazie al suo Ceo, che ha sviluppato una visione ambiziosa nel celebre Unilever Sustainable Living Plan, tutto focalizzato sulla necessità di un modello di business sostenibile in un mondo in cui le risorse stanno diminuendo. È quindi un esempio per le altre aziende, ma è anche un leader, a capo peraltro del World Business Council for Sustainable Development, che lo pone nella posizione di poter diffondere il messaggio in tutto il mondo.

INSPIRATION AND ACTION - The Black Mamba Anti-Poaching Unit (South Africa)

Sono i ranger del SudAfrica, in prevalenza donne che combattono i cacciatori di frodo e quindi il commercio illegale. Sono coraggiose e hanno subito ottenuto la stima delle comunità locali, poi di tutto il mondo. Il premio viene assegnato per il contributo valoroso alla conservazione degli ecosistemi. Dal 2013, anno di fondazine, il gruppo ha ottenuto l’arresto di 6 cacciatori e la riduzione del 76% delle trappole, solo per citare 2 traguardi degni di nota.