Menu

eataly scaffaliL’Antitrust chiede ad Eataly informazioni sulla provenienza delle materie prime identificate sul sito Web come “Made in Italy”. A presentare un esposto era stato il Codacons.

Ora Eataly ha 20 giorni per fornire delucidazioni rispetto alle procedure di controllo e "alle verifiche compiute ai fini della selezione del prodotto stesso dal punto di vista della qualità, delle certificazioni e della provenienza geografica", in riferimento ai prodotti “di alta qualità” e di quelli qualificati come “mangiare italiano”.

Tutto questo nasce appunto da una segnalazione del Codacons riguardo quei prodotti che vengono venduti tramite l’e-shop. Dall’olio ai pelati, la serie è molto lunga e include prodotti simbolo di italianità, che inseriti in un contesto simile inducono il potenziale acquirente a dare per scontate verifiche a monte da parte di Eataly.

Il Codacons chiede dunque più informazioni sull’utilizzo dei marchi DOP e IGP, sulla loro assenza o sulla provenienza in generale dei prodotti.

Recentemente il Codacons aveva puntato lo sguardo verso Eataly anche dopo la notizia dellintenzione di Oscar Farinetti di finanziare parte dei lavori di conservazione de “L’ultima cena” di Leonardo Da Vinci.

“Vogliamo capire a quali condizioni Farinetti finanzierà il progetto, e quale sarà il ritorno economico per Eataly. L’intervento delle mani dei privati su beni che appartengono al patrimonio culturale dell’umanità, come il capolavoro di Leonardo Da Vinci, è un aspetto delicatissimo e sempre spinoso: per tale motivo abbiamo deciso di presentare una istanza d’accesso al Ministero dei beni culturali e alla Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Milano, per visionare l’accordo siglato con Eataly e verificarne tutte le condizioni. Non accetteremo in nessun caso una “privatizzazione” de L’Ultima cena di Leonardo e, in caso di clausole sproporzionate e condizioni svantaggiose per la collettività, non esiteremo a ricorrere al Tar”, dicono infatti da Codacons.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Agricoltura: boom di assunzioni e record di imprese biologiche in Italia

#bioillogico: la truffa del grano spacciato per biologico

Eataly non venderà più foie gras (#ViadagliScaffali)

GreenBiz.it

Network