Menu

terreni agricoli liguriaUna buona notizia per l'agricoltura. Grazie alla Banca della Terra, il Comune di Genova e la Città Metropolitana potranno mettere a disposizione di enti e cittadini 1400 ettari di terreni altrimenti abbandonati e dimenticati.

La Banca della Terra, istituita dalla Regione Liguria, consentirà di favorire la salvaguardia dei territori rurali e di rilanciare le attività agricole. I terreni comprendono zone a prato per il pascolo e l'allevamento, terreni e boschi per attività rurali e agro-forestali, prati e terreni coltivabili nel territorio della Città Metropolitana.

Si tratta di un insieme di terreni abbandonati e al momento non utilizzati messi a disposizione della Banca della Terra con specifici provvedimenti della Giunta comunale e del sindaco metropolitano Marco Doria. La Banca della Terra è coordinata dall'assessorato regionale all'agricoltura.

Inoltre il Comune di Genova ha affidato oltre 38 ettari di orti urbani ai cittadini proprio con l'obiettivo di rilanciare l'agricoltura. Si tratta di un segnale importante per promuovere il recupero produttivo di molte aree a vocazione agricola e forestale non più utilizzate, favorendo anche il presidio e la salvaguardia del territorio rurale e montano e la prevenzione del dissesto e degli incendi boschivi, in coerenza con le finalità della Banca della Terra.

"È un atto davvero importante" - spiegano all'assessorato all'agricoltura della Regione"quello del Comune di Genova e della Città metropolitana che credono concretamente nel progetto della Banca della Terra promossa da questo assessorato per recuperare, salvaguardando il territorio e incrementando le attività produttive agricole, i terreni abbandonati, in parte causa del grave dissesto idrogeologico ligure".

L'impegno dell'Ente civico e della Città metropolitana rafforza l'idea di recupero e valorizzazione del territorio e la speranza che da tutti i Comuni arrivino nuovi elenchi e nuove disponibilità per il bene di questa terra.

Secondo il sindaco Doria: "L'inserimento dei primi elenchi dei terreni è un segnale importante per promuovere il recupero produttivo di molte aree a vocazione agricola e forestale non più utilizzate".

La Banca della Terra offrirà supporto a tutti coloro – sia enti pubblici che privati cittadini - che vogliano cedere a terzi la gestione o il possesso di terreni agricoli e forestali per il loro recupero, agevola chi intenda coltivarli e recuperarli e promuove e favorisce anche la costituzione dei consorzi agro-forestali.

Marta Albè

Leggi anche:

GreenBiz.it

Network