Menu

yerba mate energy drink

Gli energy drink a base di caffè sono ormai noti e forse superati. Le aziende per rilanciarli devono pensare a nuovi stratagemmi e c’è chi ha deciso di ricorrere alla Yerba Mate, bevanda tradizionale molto conosciuta in America Latina.

L’arrivo sul mercato dell’energy drink a base di Yerba Mate, chiamato Yerba Mate Soda e con marchio White Label, rappresenta un caso del tutto singolare. Non si tratta infatti solo del recupero di una tradizione locale per realizzare un prodotto da lanciare possibilmente su scala internazionale, ma anche della nuova impresa commerciale di un personaggio noto nel mondo della musica.

L’energy drink a base di Yerba Mate infatti nasce da un’idea di John Barclay del Bossa Nova Civic Club che di recente ha lanciato un’azienda produttrice di bibite a base di Yerba Mate da produrre proprio sotto il marchio White Label. Pare che la novità sia già stata ben accolta da chi di solito consuma gli energy drink.

La Yerba Mate di per sé è nota come bevanda tradizionale energizzante in grado di fornire una ricarica energetica all’organismo al pari di una tazzina di caffè. Anche il nuovo prodotto contiene caffeina.

Una bottiglia dell’energy drink alla Yerba Mate presenta 75 mg di caffeina. Una tazza grande di caffè americano contiene da 95 mg di caffeina in su.

L’idea di proporre una nuova bevanda energizzante a base di Yerba Mate prende le mosse dalla tradizione di consumare l’infuso di Yerba Mate, anche quotidianamente come vale per il nostro caffè, sia in Argentina che in Brasile.

Nel mondo alcuni anni fa sono già stati presentati degli energy drink a base di Yerba Mate e rimasti però poco conosciuti, ma ora che la bevanda tradizionale ha aumentato la sua fama al di fuori dell’America Latina, potrebbe valere altrettanto per il nuovo energy drink.

Marta Albè

Leggi anche:

Yerba Mate: proprietà, usi e controindicazioni

Caffe', capsule compostabili: Caffè Vergnano e L'Angelica VS Lavazza e Novamont

GreenBiz.it

Network