Menu

green globe bankingPromuovere un modello di economia sostenibile e rispettosa dell'ambiente è uno dei principali obiettivi portati avanti dall'Unione Europea attraverso la Strategia per il 2020. Fra le varie istituzioni coinvolte non poteva mancare anche la Banca Europea degli Investimenti (BEI): si tratta della più grande banca multilaterale a livello mondiale, di proprietà dei 27 Stati Membri dell'Europa. Richiamandosi ai dettami del Green Banking, la BEI sta svolgendo un ruolo importante per stimolare progetti legati alla sostenibilità ambientale.

Il 25% dei finanziamenti concessi dalla BEI, infatti, viene utilizzato per la riduzione dei gas serra e il contrasto dei cambiamenti climatici. Rivolgendosi a una platea ampia, composta sia da istituzioni che da operatori privati, la Banca Europea degli Investimenti ha contribuito all'ammodernamento dei trasporti pubblici, ha stimolato progetti di rigenerazione urbana e ha dato un notevole contributo allo sviluppo di un settore turistico sempre più attento alle tematiche ambientale.

Anche la Commissione Europea gioca un ruolo importante, finanziando progetti di sensibilizzazione a queste tematiche. Infine, l'Unione Europea ha anche la possibilità di sviluppare azioni rivolte specificamente al settore bancario. Il progetto Green Banking For Life, per esempio, ha coinvolto uno dei maggiori istituti bancari della Grecia (Banca del Pireo) ottenendo risultati estremamente positivi.

Da un lato, con un'azione di formazione del personale, si è diffusa una maggiore consapevolezza sugli impatti diretti dell'attività bancaria. La Banca beneficiaria ha installato impianti fotovoltaici ottenendo una riduzione delle emissioni pari a 10 tonnellate di Co2 nell'arco dei 3 anni del progetto. Inoltre, sono state adottate politiche di riciclo e riuso che hanno consentito di diminuire notevolmente gli sprechi.

Questo nuovo approccio alla sostenibilità si è trasformato in uno stimolo per offrire ai clienti nuovi prodotti più attenti alle tematiche ambientali. Le linee di credito dedicate ai progetti green hanno avuto un incredibile successo: la Banca ha finanziato il 12% dei nuovi impianti per la produzione di energia sostenibile e il 30% dei piccoli impianti fotovoltaici domestici che sono stati installati in Grecia. Insomma, l'adozione di pratiche green e la proposta di prodotti ad hoc hanno avuto un effetto positivo non soltanto sulla banca, ma sull'intero territorio greco.

Oggi la Banca è in grado di offrire 14 prodotti green e ha formato i suoi dirigenti affinché il Green Banking diventi un valore aziendale condiviso. Questo esempio dimostra che investire sul Green Banking significa, in fondo, investire sul futuro del progetto di crescita sostenibile europeo. La speranza è che si moltiplichino non soltanto le iniziative delle istituzioni, come BEI e Commissione, ma anche gli interventi diretti rivolti al settore bancario dell'UE. Per approfondire questi temi e per saperne di più sullo stato del Green Banking in Italia, vi invitiamo alla Settima Edizione del Green Globe Banking Award & Conference, che si terrà a Milano il 13 Giugno 2013.

Doris Zaccaria

LEGGI anche:

- Il Green Banking, un motore per il rilancio economico

GreenBiz.it

Network