Menu

amiantosoleE' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando che consente alle amministrazioni pubbliche di richiedere finanziamenti per la bonifica dall'amianto. Le risorse disponibili sbloccate dal ministero dell'Ambiente con il relativo avviso sono state pari a 5,536 mln di euro per il 2016 e 6,018 mln di euro per il 2017 e 2018.

E' con l'art. 56, co. 7, della Legge 28 dicembre 2015, n. 221 (il collegato ambientale) che il ministero ha istituito un Fondo apposito per la “progettazione preliminare e definitiva degli interventi di bonifica di beni contaminati da amianto, al fine di promuovere la realizzazione di interventi di bonifica di edifici pubblici contaminati da amianto”.

E' possibile fare domanda di finanziamento dal prossimo 30 gennaio al 30 marzo 2017 e soltanto per via telematica sulla piattaforma dedicata ai finanziamenti per la pa, allegando una relazione tecnica redatta da un professionista abilitato.

Questi invece i criteri di priorità definiti per assegnare le risorse:

  • interventi relativi ad edifici pubblici collocati all'interno, nei pressi o comunque entro un raggio non superiore a 100 metri da asili, scuole, parchi gioco, strutture di accoglienza socio-assistenziali, ospedali, impianti sportivi;
  • interventi relativi ad edifici pubblici per i quali esistono segnalazioni da parte di enti di controllo sanitario e/o di tutela ambientale e/o di altri enti e amministrazioni in merito alla presenza di amianto;
  • interventi relativi ad edifici pubblici per i quali si prevede un progetto cantierabile in 12 mesi dall'erogazione del contributo;
  • interventi relativi ad edifici pubblici collocati all'interno di un Sito di Interesse Nazionale e/o inseriti nella mappatura dell'amianto ai sensi del Decreto Ministeriale n.101 del 18 marzo 2003.

Sono finanziabili i costi di progettazione preliminare e definitiva degli interventi fino a 15 mila euro a domanda per PA, anche se riferita a interventi relativi a più edifici o unità locali. Il finanziamento può coprire integralmente o parzialmente i costi di progettazione preliminare e definitiva degli interventi.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Ristrutturazioni edilizie e acquisto mobili: la guida aggiornata alle detrazioni

Amianto: dal 2016 credito d’imposta del 50% per chi bonifica

Ecoreati, finalmente la legge. Cosa cambiera'?

 

Network