Menu

legge di stabilita 2016

Dal 1° gennaio è entrata in vigore la Legge di stabilità 2016, a seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale avvenuta il 30 dicembre scorso. La nuova legge comprende le disposizioni per la formazione del bilancio pluriennale e annuale dello Stato. Ecco le principali novità che riguardano ambiente e occupazione.

1) Incentivi per le ristrutturazioni

Per il 2016 sono state confermate le detrazioni Irpef come bonus per le ristrutturazioni. In particolare le detrazioni sono del 50% per le ristrutturazioni edilizie e del 65% per gli interventi che riguardano il risparmio energetico. Le detrazioni al 65% comprenderanno anche gli interventi per la domotica.

2) Assunzioni e occupazione

Sono stati riconfermati gli incentivi per le assunzioni rivolti ai datori di lavoro che offrono ai propri dipendenti un contratto a tempo indeterminato o che trasformano un contratto a tempo determinato già esistente in indeterminato.

3) Credito d’imposta imprese agricole

Il credito d'imposta per l'acquisto di beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive nelle zone assistite ubicate nelle regioni del Mezzogiorno (Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna e Abbruzzo) si applica anche alle imprese agricole attive nella produzione primaria, della pesca e dell'acquacoltura.

4) Piste ciclabili

La nuova Legge di Stabilità non dimentica l’importanza di dotare il nostro Paese di nuove ciclovie e di migliorare i percorsi già esistenti. Si pensa soprattutto alle ciclovie turistiche e al miglioramento della sicurezza dei ciclisti in città con un finanziamento da 91 milioni di euro disponibile tra il 2016 e il 2019.

5) Dissesto idrogeologico

È previsto il rifinanziamento degli interventi contro il dissesto idrogeologico per un importo complessivo di 1950 milioni di euro, nel periodo compreso tra il 2016 e il 2030, di cui 50 per l'anno 2016.

6) Riqualificazione urbana

Viene proposto un "Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia" (commi da 974 a 978). Per il finanziamento del programma viene prevista l'istituzione di un apposito Fondo, con una dotazione di 500 milioni di euro per il 2016.

7) Irap

Si introduce l'esenzione dall'Irap per i soggetti che operano nel settore agricolo, per le cooperative di piccola pesca ed i loro consorzi, e per cooperative e consorzi che forniscono in via principale, anche nell'interesse di terzi, servizi nel settore selvicolturale.

8) Parchi nazionali

Sono previste misure riguardanti i parchi nazionali e i siti di importanza comunitaria, in particolare viene autorizzata, a decorrere dall'anno 2016, l'ulteriore spesa di 2 milioni di euro annui (comma 237) e viene disposta l'attivazione di procedure concorsuali pubbliche, da parte della Regione Lombardia per l'assunzione di personale che già svolgeva attività presso il Consorzio del Parco Nazionale dello Stelvio (comma 471).

9) Bonifiche

Per quanto riguarda le bonifiche, si intende istituire un fondo con una dotazione di 10 milioni di euro per il triennio 2016-2018 da destinare agli interventi di bonifica del sito di interesse nazionale Valle del Sacco e dei siti di interesse nazionale per i quali è necessario provvedere con urgenza al corretto adempimento di obblighi europei (comma 476).

10) Quote di emissione di gas serra

Si prevede che le risorse non impegnate derivanti dai proventi, assegnate al Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare e al Ministero dello sviluppo economico con il decreto interministeriale n. 231 del 2014, vengano destinate al rimborso dei crediti agli operatori che non hanno ricevuto quote di emissione di anidride carbonica (CO2) a titolo gratuito a causa dell'esaurimento della riserva ad esse riconosciuta in quanto "nuovi entranti" (comma 838).

Consulta qui il testo della Legge di Stabilità 2016 pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Marta Albè

Leggi anche:

 

Network