Menu

bancomat10euroNel Consiglio dei ministri di venerdì 10 marzo 2017 è stato approvato il decreto che recepisce la direttiva 2014/92/UE sui conti di pagamento e regola l’accesso al conto di pagamento con caratteristiche di base, gratuito per alcune fasce di consumatori. Sarà il ministero dell’Economia ad identificare queste fasce, ma esiste già una convenzione con Abi, Poste e Bankitalia perché sia gratuito per i pensionati sotto i 18 mila euro e per chi ha un Isee inferiore a 8 mila.

Il conto di pagamento, come definito dalla direttiva, è uno strumento usato per l’esecuzione di operazioni semplici quali come ricevere un bonifico o effettuare pagamenti. Non può essere utilizzato per operazioni di gestione del risparmio.

Il decreto approvato dal CdM consente a tutti i cittadini legalmente soggiornanti nell’Ue di aprire un conto di pagamento con caratteristiche di base. Deve includere un numero predefinito di operazioni annue a fronte di un canone onnicomprensivo. Questo canone deve essere “ragionevole”.

Il decreto ha esplicitato anche che tra i servizi offerti obbligatoriamente nel conto di base è compresa anche l’emissione della carta di debito. Un decreto del Mef, sentita la Banca d’Italia, individuerà appunto le fasce di consumatori socialmente svantaggiate a cui il conto di base deve essere offerto senza spese.

Il conto corrente base sarà quindi un obbligo per tutte le banche e sarà uno strumento con un canone fisso che va a coprire una serie di operazioni semplici. La gratuità di cui si parla è invece, in sostanza, l’esclusione di tutte le spese comprese quelle per i bolli.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Cessione del quinto: ridurre la soglia di usura dei prestiti (PETIZIONE)

Canone Rai: le novità del 2017 per i privati ma non per le aziende

approvato il decreto

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network