Menu

googlepage 600x400Larry Page è il boss più amato dai dipendenti. Lo svela un sondaggio di Glassdoor, che considera le risposte anche di ex lavoratori. Dopo il CEO di Google, si piazza quello di Nike, Mark G. Parker. Mark Zuckerberg di Facebook non sale sul podio.

IL SONDAGGIOGlassdoor è una società che si occupa di job searching e ha posto le proprie domande sia a dipendenti Usa che anche a dipendenti inglesi, del Regno Unito e di altri Paesi. Qui in testa alla classifica vediamo ancora Larry Page, a cui seguono Ken Chenault di American Express e David Dyson della Tre.

Zuckerberg in questo caso non è tra i primi 25. In Germania la classifica vede sul podio Volkmar Denner di Bosh, Norbert Reithofer di Bmw e Dieter Zetsche di Daimler.

LARRY PAGE NUMERO UNO – L’indice di gradimento di Page è del 97%, come quello di Parker. Al terzo posto compare il Ceo di Heb, Charles C. Butt, con il 96%. Zuckerberg arriva comunque al 95%. Tim Cook di Apple tocca quota 94%, l'ad di Microsoft Satya Nadella l’81% e resta fuori dalla top 50. Spicca il sesto post di Hugh Grant della Monsanto Company.

GOOGLE MIGLIOR POSTO DI LAVORO - Google, poco tempo fa era stato anche decretato per il secondo anno consecutivo “Great Place to Work”. Microsoft era al sesto posto, Marriott al settimo, Cisco al nono, Coca-Cola al venticinquesimo. In Italia la classifica vedeva al primo posto Cisco Systems.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Lavorare meno per vivere meglio e felici, parola di Google (VIDEO)

I 14 comandamenti di Steve Jobs: le regole per diventare leader

Facebook: aumento salario minimo e nuovi benefit, soprattutto per le donne

GreenBiz.it

Network