Menu

coldiretti lavoro agricolturaCampagna e green economy. Un binomio fortunato da cui possono nascere 100 mila nuove opportunità di lavoro. La crescita sostenibile e la ripresa economica e occupazionale del Paese partirebbero proprio dalla riscoperta dell’agricoltura, con professioni che guardano al futuro.

Si tratta di quanto emerge dal dossier della Coldiretti “Lavorare e vivere green in Italia”. Lavorare con la green economy significa puntare sulla creatività. Le nuove opportunità di lavoro spaziano dall’agriarredatore, che realizza spazi verdi all’interno delle abitazioni, all’agrigelataio, che prepara e propone il gelato di una volta a base di ingredienti naturali e a chilometri zero.

Non mancano gli wedding planner green, che pianificano matrimoni ecologici in tutti i loro aspetti, senza dimenticare scenari bucolici, e bioingegneri, che si occupano di contrastare il dissesto idrogeologico riscoprendo l’importanza delle piante.

In Italia è in atto un vero e proprio processo di rinnovamento green nelle campagne. Quasi 1 impresa agricola su 3 è nata negli ultimi 10 anni. Il 6,9% dei titolari d’impresa ha meno i 35 anni ed è alla guida di oltre 54 mila aziende agricole, che si occupano di vendita diretta di prodotti tipici, di agriturismo o di fattorie didattiche.

Sceglie la campagna anche chi vuole intraprendere un’occupazione temporanea, con particolare riferimento ai giovani, ora che le garanzie tradizionali del posto fisso sono venute meno. Il 32,7% degli italiani vorrebbe tornare a vivere in campagna e magari trovare un nuovo impiego nel verde.

Il 46% dei giovani under 35 vorrebbe lasciare il proprio impiego attuale per diventare imprenditore agricolo se avesse l’opportunità di acquistare del terreno. Nel settore agricolo si sono sviluppati nuovi mestieri, soprattutto grazie alle nuove imprese guidate da giovani che operano in attività multifunzionali, che tra le novità comprendono l’agriasilo e la produzione di agricosmetici.

Tra gli esempi vincenti, Coldiretti indica l’azienda agricola Remedia, che coltiva circa 10 ettari di terreno con oltre 150 specie di erbe aromatiche e officinali che trasforma in più di mille preparati per prodotti erboristici e cosmesi vegetale direttamente nel proprio laboratorio, offrendo lavoro a più di 30 persone e portando avanti nel contempo un’attività di ricerca all’avanguardia.

In Abruzzo, a Città Sant'Angelo. l’azienda agricola della famiglia D’Alessio ha saputo riscoprire il valore dell’olio extravergine, trasformandolo in un ingrediente inaspettato per la preparazione di cioccolatini e in un condimento all’avanguardia grazie all’utilizzo di un dosatore spray. Le opportunità di lavoro in campagna, dunque, non mancano, grazie alla capacità delle aziende di reinventarsi e di dare spazio a chi è alla ricerca di un impiego.

Marta Albè

Leggi anche:

Agricoltura: 100 mila nuovi posti di lavoro

Job in Country: un portale e un'app per trovare lavoro in agricoltura

#campolibero, 18 azioni per l'agricoltura

GreenBiz.it

Network