Menu

fracking ukIl fracking contribuirà davvero a creare nuove opportunità di lavoro? Secondo le analisi più recenti, le previsioni sull'occupazione legata al fracking in Uk sono sovrastimate. Il numero totale di posti di lavoro sarà di gran lunga inferiore e si tratterà in molti caso di posizioni a breve termine.

Si tratta di quanto emerso da un nuovo rapporto stilato nel Regno Unito con la collaborazione di attivisti verdi e sindacati. I sostenitori del settore dello shale gas sostengono che la produzione di 21 miliardi di metri cubi all'anno porterebbe alla creazione di oltre 1000 posti di lavoro.

Ma il nuovo rapporto di Friends of the Earth, supportato da PCS Union e dai sindacati del Nord-Ovest, evidenzia che le cifre stimate sono più del doppio rispetto al livello di occupazione registrato addirittura negli Stati Uniti. Stime più concrete parlerebbero di 400 nuovi posti di lavoro in UK in coincidenza con il picco produttivo.

La creazione di 1700 nuovi posti di lavoro in Lancashire, inoltre, varrebbe solo per un anno. Infatti il numero di posti di lavoro creati dal settore dovrebbe scendere al di sotto dei 200 dopo soli tre anni. Sulla base di alcuni dati, i nuovi siti per l'estrazione di shale gas in UK porterebbero alla creazione di soli 11 posti di lavoro ciascuno.

Friends of the Earth sottolinea che i progetti legati alle rinnovabili e all'efficienza energetica creerebbero 6 volte più posti di lavoro rispetto alle prospettive correlate allo shale gas. Inoltre il Nord Ovest del Paese, territorio preso in considerazione per quanto riguarda il gas di scisto, avrebbe un enorme potenziale per le tecnologie legate all'energia pulita, che potrebbero prendere in considerazione energia dalle maree, solare, eolico off-shore ed efficienza energetica, che insieme potrebbero garantire ben 24 mila nuovi posti di lavoro.

Dunque una maggiore attenzione alle rinnovabili porterebbe anche ad un incremento delle opportunità lavorative per i cittadini. Nel frattempo nel Regno Unito è in atto una vera e propria campagna contro il fracking, secondo cui non solo la creazione di nuovi posti di lavoro ma anche i dati sulla produttività dei pozzi risultano esagerati.

Inoltre non mancano i timori di coloro che vedono il fracking come una vera e propria minaccia per le attività produttive locali, per le persone e per l'ambiente. Molti residenti del Lancashire vorrebbero che il fracking rimanesse fuori dalle loro terre e hanno creato una petizione a favore del Lancashire Fracking Free. Infine, pare che il ricorso allo shale gas non ridurrà i prezzi del gas in UK. Dunque sarebbe più opportuno rivolgersi alle rinnovabili?

Marta Albè

Leggi anche:

Fracking: estrarre shale gas non conviene in Europa. Parola della BERS

Fracking: estrarre shale gas aumenterebbe troppo le bollette in UK

GreenBiz.it

Network