Menu

mammalavoroEssere mamme non ha prezzo, ma esserlo costa parecchio in termini di tempo e acquisti. Salary.com ha quantificato quanto vale il lavoro di mamma e la risposta è incredibile: 90.222 per le mamme lavoratrici e 143.000 per quelle che restano a casa. È quanto dovrebbero guadagnare.

Questi salari sono calcolati considerando un orario lavorativo di 59 ore medie settimanali tra lavori domestici e attività legate alle esigenze familiari, ma per le mamme casalinghe l’orario lievita fino a 92 ore settimanali.

Nella lista della attività svolte troviamo il bucato, i passaggi da dare agli altri familiari, ovviamente i pasti da preparare e così via. Ma andrebbero da includere spesso anche extra come la ricerca di regali quando qualcuno ha bisogno di portarne uno in occasione di feste o momenti particolari (a cui spesso le mamme non partecipano affatto).

Il ruolo di mamma è cambiato nel corso dei decenni, la società tende a porre l’enfasi sul valore professionale delle persone e quindi le mamme oggi hanno parecchi scrupoli nello scegliere di restare con i figli a casa, come se rinunciare la carriera – anche se spesso è la stessa società e il mondo del lavoro ad imporlo implicitamente – fosse un errore o una colpa. In realtà lavorare a casa e “fare le mamme” è già un lavoro, per questo il valore può essere calcolato.

E occorre tenere conto anche dei progressi tecnologici che costringono le mamme ad essere 2.0, perché oggi acquistano online, aggiornano amici e parenti online, organizzano attività e pianificano online e così via. Questo le nostre nonne non lo facevano, ma è sicuramente un lavoro extra molto distante da quello che solitamente si intende per “essere mamme casalinghe”.

Salary.com ha ottenuto questi risultati nel corso della sua indagine ormai giunta al 16esimo anno consecutivo e ha intervistato oltre 15 mila mamme sulle loro attività e su energie e tempo spesi per svolgerle. Tutto questo ha prodotto un numero di ore di lavoro ed è stato applicato un salario ad ogni attività. Ecco i risultati.

salary1

salary2

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Bimbi in ufficio 2015: oggi hai portato tuo figlio al lavoro?

#FestaDellaDonna: pochi passi avanti nel mondo del lavoro negli ultimi 20 anni

Congedo mestruale: accade in Inghilterra. E aumenta la produttività

GreenBiz.it

Network