Menu

mobbingchinaLavoratrici costrette a baciare il capo ogni mattina. Un rituale morboso che si consuma in Cina, a Pechino, Tongzhou District. La giustificazione dell’uomo è che quest’abitudine avrebbe rafforzato i rapporti in azienda e avrebbe tenuto alto il morale.

Secondo China Press, il rituale si svolge ogni mattina dalle 9 alle 9,30. Le ragazze, una dopo l’altra baciano il capo e poi possono iniziare a lavorare. Un bacio sulla bocca, non un bacio sulla guancia, altrettanto inopportuno ma forse più giustificabile per l’uomo, che invece si appella a motivazioni assolutamente inaccettabili.

Nel video che sta rapidamente facendo il giro del Web si vede chiaramente cosa accade in questa fabbrica: le donne sono inizialmente riluttanti, poi però si sentono costrette a cedere per paura di perdere il posto di lavoro. Non tutte però reagiscono allo stesso modo. Due di queste rifiutano, ma pare siano state forzate a dare le dimissioni.

Mentre sul Web si moltiplicano i commenti e cresce lo sdegno, il titolare della fabbrica continua con le scuse. Pare che l’idea gli sia venuta durante un viaggio negli Usa come soluzione per migliorare l’ambiente di lavoro e rafforzare le relazioni tra colleghe.

Importanti testate in tutto il mondo hanno ripreso la notizia, con l’intento soprattutto di incoraggiare le donne che subiscono mobbing a denunciare e a non consentire ai propri datori di lavoro di approfittare del proprio status.

E se si trattasse di una bufala? Per qualcuno il video è un fake. Condividiamo comunque questa storia associandoci allo stesso messaggio in favore delle donne.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Le punizioni subite dai lavoratori cinesi che non raggiungono gli obiettivi settimanali

Motivare i dipendenti con le cheerleader: critiche al team building cinese

8 frasi che un manager non dovrebbe mai pronunciare

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network