Menu

wewantyouEntusiasti, appassionati, professionali, etici, amanti delle persone, dell'ambiente e degli animali.

È questo il profilo ideale dei candidati per le offerte di lavoro di Lush, l'azienda nata nel 1995 in Inghilterra che produce e commercializza cosmetici animal free, fatti a mano e a base di ingredienti naturali.

È on line "We want you", la campagna recruiting di Lush, 850 negozi monomarca nel mondo, di cui 38 in Italia, volta alla ricerca di giovani talenti per 10 posizioni aperte per l'organico, oltre a svariate offerte relative al periodo natalizio. Nel dettaglio, per il team internazionale Lush cerca un Mail Order Sales & Development Manager, mentre per il Creative Buying team è aperta la posizione di Packaging Buyer.

Diversi, inoltre, i profili ricercati nelle botteghe italiane, sia per chi è già professionista della vendita che per chi è alla sua prima esperienza. Lush cerca infatti personale a Bressanone (BZ), a Portogruaro (VE), a Firenze, Piacenza, Livorno e Milano. Sono infine ufficialmente aperte le selezioni per diventare "complici di Babbo Natale" per giovani elfi, uomini e donne sotto i 24 anni, per profumare le sue botteghe nel periodo natalizio.

Molta importanza nella selezione dei candidati verrà data, secondo la filosofia di Lush, all'entusiasmo e alla capacità di interagire con gli altri. "Spesso le persone che entrano in Lush credono di rimanere per poco tempo - afferma Marica Busato, responsabile delle risorse umane di Lush Italia – se svolgono un buon lavoro facendosi notare in concomitanza all'apertura di nuove posizioni, potranno seguire un percorso di crescita personale che potrebbe portarle a diventare referenti e in seguito manager della bottega fino a entrare nel Support Team nazionale o addirittura internazionale di Lush. Una delle figure di primo piano in Lush a livello mondiale, ad esempio, è Alessandro Commisso, che ha iniziato la sua carriera lavorando part-time nel nostro negozio di Udine".

Sono attualmente 230 i dipendenti di Lush Italia, di cui circa il 90% donne di tutte le età: dalle giovani studentesse in supporto nei negozi, a quelle più esperte. Una donna non più giovanissima e con figli è per Lush una persona di esperienza e di maggior competenza e valore e non una persona da sostituire con personale giovane e meno costoso.

Recentemente Lush si è dotata di un "credo aziendale" nel quale ha espresso la propria policy di assoluta non discriminazione e l'impegno a promuovere un cambiamento sociale che porti tutte le persone ad avere pari dignità pubblica e ad essere uguali davanti alla legge. A maggio di quest'anno si è infatti schierata pubblicamente a favore del diritto di matrimonio per le persone gay, lesbiche e transgender attraverso la campagna DIMMI DI Sì.

Inoltre, secondo la famosa classifica del Sunday Times, Lush è risultata una delle 10 migliori aziende in cui è più bello lavorare sia nel 2010 che nel 2011.

"In Lush – spiega una nota- esiste un fortissimo legame fra le persone e il brand dovuto innanzitutto alla corrispondenza fra gli ideali dell'azienda e quelli dei suoi collaboratori, che sono i primi a credere e ad attivarsi nelle campagne sociali che Lush realizza costantemente, scelte dal personale stesso dell'azienda".

Ecco tanti motivi per cui lavorare con Lush conviene.Tutte le descrizioni dei profili sono consultabili nella sezione lavoro del sito di Lush, da cui è possibile sottoporre la propria candidatura.

Roberta Ragni

GreenBiz.it

Network