Menu

donne lavoro famigliaCome affrontare il problema del binomio spesso inconciliabile famiglia-lavoro? Lo spiega Amc Italia, azienda della vendita diretta leader del mangiare sano, che racconta le storie di successo di due mamme che sono riuscite a far combaciare la gestione dei figli e della casa con l'attività professionale che svolgono, obiettivo ancora difficile da conquistare per gran parte dell'universo femminile italiano.

Si chiamano Florida Lami e Maria Francesca Misasi, la prima vive a Treviso, ha 35 anni e due figlie, di 13 e 2 anni, l'altra, invece, viene da Cosenza, ha 43 anni e tre figli: Valentina, 22, Orlando, 16, e il piccolo Gabriel, di appena 2. Entrambe hanno iniziato a collaborare per Amc Italia nel 2009. "Essere consulente per Amc consiste nell'organizzare dei party tra amici, soprattutto la sera – racconta Florida Lami (ritratta nella foto qui sotto) -. Si trascorre qualche ora in un'atmosfera cordiale e rilassata, chiacchierando, cucinando e poi assaggiando i piatti realizzati con il sistema di cottura Amc. È un lavoro che mi è subito piaciuto e, quando è terminato il periodo di maternità della mia secondogenita, ho messo sulla bilancia diversi fattori e ho scelto di fare quello che mi appagava di più". Ora, infatti, lavorare a tempo pieno per Amc.

Se, infatti, molte donne sono sempre più costrette a scegliere tra carriera e famiglia, vita professionale e vita da mamma, fanno eccezione alcune realtà dove avere dei figli non è considerato uno svantaggio, ma anzi una possibilità in più. Proprio come accade, spiega l'azienda, in Amc Italia, che offre la possibilità di gestire il tempo in modo autonomo.

florida lami

"Trascorro la mattina a casa con la piccola, poi all'una arriva anche la grande, che frequenta le scuole medie – continua Florida-. L'aiuto a fare i compiti e poi sto con le mie figlie fino alle 4, quando ritorna mio marito e io inizio a lavorare. È una scelta di cui sono felicissima, perché mi consente di lavorare e anche di seguire le mie figlie nella crescita. È impegnativo, certo, ma mi dà molte soddisfazioni: adesso ho un piccolo gruppo di cui sono responsabile e spero di crescere ancora professionalmente".

Anche Maria Francesca, grazie alla flessibilità e all'autonomia, riesce a far coincidere gli impegni di una famiglia numerosa con la gestione del lavoro e dei suoi appuntamenti: "è un lavoro che mi piace molto, in quanto mi consente di essere sempre a contatto con la gente e in cui ci sono possibilità reali di crescita e di guadagno", spiega la collaboratrice Amc (vedi foto).

maria francesca

Anche Paolo Petris, direttore marketing di Amc Italia, ricorda che in questo tipo di lavoro importante sapersi organizzare bene e le mamme sono tra le migliori a "incastrare" appuntamenti e impegni. Negli ultimi anni è cresciuto il numero di mamme che hanno scelto di lavorare con noi, ottenendo ottimi risultati e facendo carriera". Non è un caso, infatti, che la maggior parte delle donne valuti il proprio successo professionale proprio in base alla capacità di non dover rinunciare alla famiglia.

Roberta Ragni

LEGGI ANCHE:

- Nicoletta Bologna: se le donne della green economy vanno a 250 all'ora

-

- Mars, Mondelez e Nestlé si impegnano con Oxfam per la tutela dei diritti delle lavoratrici della filiera del cacao

- Salewa aiuta le donne del Nepal a guadagnarsi da vivere

GreenBiz.it

Network