Menu

lavorare da casaLavorare da casa è la scelta migliore per voi? Se siete alla ricerca di maggiore flessibilità per quanto riguarda gli orari e se vi ritenete organizzati e precisi, probabilmente siete pronti ad abbandonare l'ufficio per iniziare un'attività in proprio che veda la vostra abitazione come principale sede di lavoro. Vi basterà seguire alcuni consigli per iniziare o proseguire al meglio la vostra attività da homeworker. Ecco i principali errori da evitare.

1) Trascorrere troppo tempo in casa. La solitudine è il nemico numero uno di chi lavora da casa. Secondo l'esperta Anne Alexander, molte persone non sarebbero pronte a ritrovarsi completamente sole sul luogo di lavoro. Il consiglio è dunque di creare una rete di relazioni, lavorative e non, che permettano di trascorrere del tempo fuori casa, magari durante la pausa pranzo.

2) Lavorare 24 ore su 24. Quando l'ufficio e la propria abitazione corrispondono, è difficile trovare un distacco tra il lavoro e la vita privata. È dunque necessario pianificare le proprie giornate in modo che includano del tempo libero e ritagliarsi una pausa durante il weekend.

3) Concedersi interruzioni frequenti. Programmare delle pause ben precise è fondamentale per evitare eccessive distrazioni e continui momenti di interruzione durante il lavoro. Potreste decidere, ad esempio, di rispondere soltanto alle chiamate extra-lavorative davvero urgenti e di delegare ad altri la cura della casa e dei bambini, almeno nei momenti di maggior impegno.

4) Dipendere troppo dalla famiglia. Senza collegi attorno, il rischio è di coinvolgere in maniera eccessiva la propria famiglia nelle questioni di lavoro. I familiari potrebbero non essere i consiglieri più adatti in ambito lavorativo. La soluzione? Creare una rete di persone che lavorano da casa per confrontarsi sulle questioni più difficili e per sfogarsi.

5) Non creare uno spazio di lavoro. Anche se vivete e lavorate in una casa di dimensioni modeste, non dimenticate di creare un'area esclusivamente dedicata al lavoro. Ciò vi aiuterà a separare la vita familiare dalla vita professionale. Una stanza poco utilizzata o un angolo del soggiorno saranno perfetti.

6) Non stabilire regole per i dipendenti. Se il vostro ufficio domestico ospita dei colleghi o dei dipendenti, non dimenticate di stabilire delle regole di comportamento, che dovranno essere valide per tutti. Ad esempio, ognuno dovrà mantenere sempre in perfetto ordine la propria area di lavoro e dedicarsi alla pulizia della scrivania a fine giornata.

7) Prendere troppi impegni. Quando si lavora da casa, il pericolo della disorganizzazione incombe molto di più rispetto a quanto accadrebbe in ufficio. Sarete voi a dover organizzare le vostre tabelle di marcia e a rispettare i tempi richiesti. Se vi assumerete troppe incombenze, non riuscirete a tenere fede ai vostri piani.

8) Iniziare la giornata senza un piano preciso. Se non stabilirete un piano preciso per la vostra giornata di lavoro, il tempo scorrerà senza che ve ne accorgiate. All'inizio della giornata, o la sera prima, stabilite le vostre priorità per la mattinata e per il pomeriggio. Cercate di rispettare quanto prefissato, concedendovi le giuste e meritate pause.

Marta Albè

GreenBiz.it

Network